// Il Flash: TTL si o no?

Il flash, uno dei migliori amici di un fotografo ma allo stesso tempo sempre osservato con preoccupazione e soggezione.
Un tempo indispensabile, poi passato in secondo piano grazie a tecnologie che sembravano averne ridotto l'utilità, il lampeggiatore elettronico non è mai stato superfluo o inutile e mai, come in questo momento storico della fotografia, può fare la differenza di qualità in uno scatto fotografico.





Per molti, la luce del flash, è la classica luce diretta frontalmente che crea un effetto molto poco piacevole, tipico da compatta o cellulare o comunque da "interrogatorio poliziesco". Quante volte abbiamo sentito la classica frase "ah, io preferisco la luce naturale" "io scatto senza flash", etc etc.

// Non è un mestiere per donne...

La fotografia professionale, a giudicare dal pensiero comune, resta a grandi linee una attività maschile, nell'immaginario collettivo o almeno in quello di certi uffici marketing. 



Annie Leibovitz sul set

E anche la stampa specializzata non fa molto per migliorare la situazione, continuando ad enfatizzare classifiche delle miglior "donne fotografo" come se concorressero in una gara a sè. Più di una volta mi è capitato di leggere di queste cose: esposizioni al solo "femminile", o articoli che trattavano la donna fotografo quasi come se fosse una rarità o, comunque, categoria a sè. 

// Fotografi come un bambino

Qualche giorno mi sono imbattuto in un articolo scritto da Francesco Sembolini (Ambassador per Olympus Europa e membro di Italian Street Eye, collettivo street italiano) molto interessante, in cui affrontava in maniera originale e allo stesso tempo  critica la tendenza di tantissimi a fare "street". 

Potete leggere il lungo e articolato intervento a questo link, nel suo blog. Per i più pigri farò un riassunto io. 
In pratica, data la macchina fotografica in mano al suo figlioletto di 5 anni e spiegatogli a grandi linee quali potevano essere i contenuti da cercare in giro, ha fatto una sperimentazione più che empirica di quanto, spesso, la nostra visione fotografica sia "immatura e semplicistica", al pari di quella di un bambino di 5 anni.


Montecchio Emilia, 2017 - Ugo B.


E' in arrivo il nuovo Corso di Fotografia Base - dal Settembre 2017 a Parma.


clicca sull'immagine per l'evento FB e tutte le informazioni

// Sud Analogico

Ci siamo.  L'attesa è finita, il prodotto è arrivato. Devo dire che è stato emozionante andare a ritirare tutti questi negativi, tutti in una volta. Per quante foto si possano scattare su una memory card. alla fine, sai già che te le troverai tutte belle ordinate pronte per essere visionate e selezionate, mentre, con un bel malloppo di negativi tra le mani la cosa è molto più complicata.
Inizi a sollevare le grandi buste e a guardarle in controluce, cercando di capire cosa effettivamente ci sia nei vari fotogrammi, individuando già qualcosa di potenzialmente interessante. 


Matera, Alba nei Sassi. 2017

// Nuova Data Corso Base di Fotografia


// 17 Rullini

Lei si impugna strana, ad altezza della pancia con i due pollici a gestire i tempi e i diaframmi. Nel mirino vedi il mondo al contrario e anche se inizialmente sembra strano dopo un pò non ci fai più caso. Giri la leva di avanzamento in avanti fino al blocco e poi indietro per armare l'otturatore (è una delle azioni più affascinanti ed adorabili) controlli l'eposizione, metti a fuoco con attenzione, e click. 
una prima parte della produzione

// Cosa è, per me, fotografare?

Me lo ha chiesto Chiara Allegri, assieme ad altri fotografi di Parma per una rubbrica di Repubblica.it.


clicca sull'immagine per il link

E per voi invece cosa significa fotografare? E' qualcosa che si ferma all'immagine che viene prodotta o qualcosa che va oltre?


// Stefano e Maria

Un breve riassunto del matrimonio di Maria e Stefano. Due ragazzi semplici e di allegri che hanno voluto coronare la loro unione con amici e parenti giunti anche da molto lontano. 
Parola d'ordine spontaneità e divertimento.


// Ritratto con Leica Nocticron f/1,2

In questi giorni Olympus ha fatto trapelare news sulle prossime lenti di gamma Pro che arriveranno nei prossimi mesi.  A pochi giorni dalla conferma del 17mm Pro f/1,2 è arrivata anche la conferma, finalmente, dello sviluppo di un 45mm PRO f/1,2, focale da ritratto ultra luminosa di cui il marchio sentiva il bisogno, visto che l'unica alternativa, a meno di non andare su accrocchi cinesi (speedboster vari), era da anni il mai abbastanza lodato Panasonic Leica Lumix G 42,5 Nocticron f/1,2 (lente stratosferica, ma pur sempre di un marchio concorrente). Fa bene quindi, a mio avviso, Olympus a completare la gamma Pro con queste due focali professionali altamente attese.

La grande apertura focale fa gestire comodamente la luce ambiente