// L'ultimo scatto dell'anno

Era un pò che non facevo una semplice passeggiata con la macchina fotografica. Ho sempre con me lo smartphone e non disdegno assolutamente le possibilità che lo strumento offre ma mi riferisco proprio ad una uscita con la mia tracolla e l'intenzione di fare qualche fotografia "street". 

// Al microfono di NOC

New Old Camera a Milano è uno dei più famosi negozi di fotografia in Italia. Punto di riferimento per tantissimi clienti per la compravendita di materiale fotografico è anche famoso per la bella abitudine del suo proprietario, Ryuichi Watanabe di intervistare e condividere le storie dei suoi avventori tra cui spiccano alcuni dei più grandi e famosi fotografi viventi italiani.
Qualche giorno fa è toccato nuovamente a me dialogare con Ryu su un tema a me ormai molto caro. Ecco il risultato dell'incontro. 



// Muore la fotografia commerciale?

Sono passate pochissime solo poche settimane dal mio post sulle considerazioni sull'uso e ormai abuso che il mondo dell'imaging sta facendo delle AI ma con la velocità con cui questa situazione sta evolvendo sembrano passati anni!

Stiamo per assistere alla fine di una professione e di una delle più redditizie branche della fotografia? E' molto probabile. Non è difficile immaginare quanto una situazione come quella descritta in questo articolo possa ulteriormente evolvere verso lidi di totale distacco da una immagine realizzata con strumenti fotografici. Il vantaggio in termini economici, di diritti, di compensi, di costi di gestione sono incalcolabili. 

fonte: Petapixel - Immagini di Antti Karppinen

// Adventure Bag Olympus by Manfrotto

Le borse fotografiche sono uno degli accessori più complessi da valutare e scegliere in base alle proprie necessità. Forma, dimensione, spazialità interna, numero di tasche, espandibilità: sono tutte caratteristiche variano da un'utilizzatore all'altro pertanto è davvero difficile dare dei consigli univoci

 

// OM-1 solo per ritratto

E' corretto prendere in considerazione l'acquisto della OM System OM-1 come fotocamera da dedicare unicamente alla fotografia dinamica?
E' una domanda che mi sono posto in prima persona diverse volte prima di procedere all'acquisto della mia OM-1 considerando che, per l'appunto, sport e caccia fotografica non sono generi che pratico assiduamente, tantomeno professionalmente.

Perché allora investire nel più evoluto corpo macchina Olympus / OM System? 

 

 

// In viaggio con Olympus, di nuovo

 



Continua a leggere e scopri il diario di viaggio e tante altre info su questa esperienza. [in agiornamento]

// Realtà vs AI: da che parte ci poniamo?

[Quasi nessuna delle immagini in questo articolo è una FOTOGRAFIA]

 

Tempo fa, quasi per scherzo, postai uno status che recitava più o meno così: “Fino a qualche anno fa i videogames inseguivano il fotorealismo, adesso è la fotografia che insegue la computer-grafica”.

Voleva essere una semplice e concisa osservazione su come il mondo della post-produzione incontrollata avesse dirottato il media fotografico verso lidi di artificiosità inesplorata ma, nel giro di pochissimi mesi, la situazione è decisamente peggiorata. 


// Arrivi e Partenze

Tra una settimana circa arriverà di nuovo il momento di partire, in solitaria, per un nuovo viaggio-progetto fotografico. Sta diventando una piacevole abitudine cui non credo di riuscire a rinunciare più; una situazione che credo che un po' tutti i fotografi (appassionati o professionisti) dovrebbero ritagliarsi di tanto in tanto: staccare, anche per pochi giorni, e dedicarsi unicamente ad un progetto completamente concentrati su una idea, un risultato.
E' per me un momento di crescita importante, sia fotografico che personale e per questo motivo cerco di prepararmi al meglio, da ogni punto di vista.

La nuova Olympus OM1 è la compagna ideale per qualsiasi avventura fotografica

// OM System 40-150mm f/4 PRO

Mi sono fatto un regalo! Se guardiamo un po' il blog è un bel po' che non posto nuovi acquisti pertanto mi sembra giusto parlare della new entry.
La posizione di rilievo che mi sono creato nel panorama italiano del mondo Olympus, lo ammetto, mi da l'invidiabile vantaggio di poter provare, spesso in anteprima, quasi tutti i nuovi prodotti in uscita. E questo, se da un lato è molto divertente oltre che interessante, dall'altro è una vera condanna (per il portafogli): occhio non vede, cuore non duole si applica davvero difficilmente nel mio caso, perchè occhio vede, eccome se vede! 


Il nuovissimo M.Zuiko 40-150 f/4 è il secondo obiettivo a uscire con il nuovo brand OM

// Quanto postprodurre un ritratto?

La post produzione serve ancora? E quanta ne serve nel ritratto? Sono domande complesse che non sempre trovano una risposta univoca.
Se per post-produzione intendiamo un qualsiasi intervento di miglioramento della nostra immagine allora, decisamente, si, le immagini vanno post-prodotte (anche perchè se non prendiamo noi certe decisioni le prenderà un qualche algoritmo del motore di conversione jpeg della nostra fotocamera o del nostro software), pertanto affermiamo che sicuramente un minimo di ottimizzazione è da tenere in conto.

Se per post produzione però intendiamo uno stravolgimento della struttura del soggetto, modifiche alla fisicità, connotati etc allora la risposta diventa molto più complicata e molto meno scontata. In realtà, a ben vedere, più che la risposta andrebbe riformulata la domanda: “che fotografia voglio fare?” “che fotografo voglio essere?”.  

Giulia, durante un mio model sharing di questa estate