// The Power of Click!!

Il potere della fotografia, il motivo per cui è tanto amata sin dai suoi esordi,  credo si possa riassumere nei seguenti due scatti.
Non il momento in sè, ma il momento imprigionato in uno specifico tempo, la memoria di come eravamo. E' questo il più grande potere che l'arte della luce mette nelle nostre mani. Il potere di conservare per sempre il ricordo di qualcosa, di qualcuno, e di regalarlo a noi stessi o a chi ci sarà dopo di noi.
Tutto questo preambolo per presentarvi il "piccolo me". 



Ringrazio il mio adorato babbo per questi bellissimi frammenti di memoria. E dire che quando voleva farmi una foto era una continua lotta, perchè mi rifiutavo categoricamente.

3 commenti:

  1. Capisco chi ha piantato in te il seme della fotografia...
    P.S. che resa queste pellicole!

    RispondiElimina
  2. E' un post che è tanto tempo che vorrei fare pure io, ma proprio tanto, ma c'è qualcosa che mi frena. Un qualcosa del tipo: "Questo ricordo è mio e lo tengo solo per me" o una cosa del genere. E' un blocco che devo superare, così per alcune sofferenze legate a quegli scatti.

    Anche io sbuffavo sempre... anche perché mio babbo era assolutamente incapace di mettere a proprio agio e stava mezz'ora a dirmi: "Guarda nell'obiettivo, guarda nell'obiettivo, guarda nell'obiettivo!"... Ora che ci penso: forse è per quello che non so fare foto di posa... Mannaggia

    RispondiElimina
  3. Ferdinando Scianna dice che la massima aspirazione cui può ambire una foto è quella di stare in un album di famiglia. e io concordo.

    RispondiElimina

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.