// Swiss+Pro C-9 e C-11 Treppiedi in Carbonio da viaggio

Swiss+Pro è un marchio fotografico molto interessante, distributo in Italia da Toscana Foto Service, con un catalogo accessori davvero ampio. 
In questo specifico post ci occuperemo di treppiedi ed in particolare dei modelli C-9 e C-11, modelli in carbonio dotato di interessanti qualità e buon rapporto qualità-prezzo.



Scatto da posizione rasoterra con colonna invertita. C-9 + Olympus Em-5  e 7-14 Pro




Uno degli aspetti più importanti nella scelta di un buon treppiedi è quello di trovare un giusto compromesso tra peso/dimensioni/prezzo, perchè non c'è accessorio più inutile di quello che non si ha a propria disposizione quando se ne ha bisogno.



Esposizione lunga con C-11 e Em-5 e 7-14 Pro

Un buon tripod deve quindi essere trasportabile, senza problemi e troppa fatica, anche per una intera giornata, salvo poi tornare utile solo pochi minuti. 
Se il nostro primo pensiero è "lo lascio in macchina, se serve lo vengo a prendere" probabilmente abbiamo sbagliato acquisto.



il c9 in tutta la sua estensione.


Nel corso degli anni le tecnologie si sono affinate, gli ingombri ridotti e, finalmente, anche i prezzi dei prodotti in fibra di carbonio cominciano ad essere più accessibili. 

SwissPro C-9 Premium
E' proprio qui che si pone il modello C-9 di Swiss-Pro con la sua struttura ripieghevole in carbonio che lo rende perfetto per lunghi spostamenti a piedi con un peso davvero interessante.

Quando completamente chiuso il C-9 è davvero piccolo. Le gambe si possono ruotare completamente di 180° rispetto alla posizione di lavoro e questo permette posizionamenti davvero interessanti.


E' possibile appendere uno zaino o una borsa pesante al gancio per dare stabilità alla struttura.

Nonostante risulti molto compatto, da chiuso, il C-9 diventa molto alto alla massima estensione (anche se perde un pò di stabilità, soprattutto con macchine più pesanti e obiettivi medio-lunghi), come si può vedere risulta più alto di Tania, la mia assistente :)
La colonna, infatti è strutturata in due sezioni ed è estendibile. Questa soluzione, tuttavia, è utilizzabile, in sicurezza solo con macchine leggere e senza scatto meccanico o se dovete sostenere accessori quali flash o illuminatori. 





Le gambe, a 5 sezioni,  hanno un sistema di blocchi molto efficace e rapido. Basta ruotare un pò il fermo, estrarre, e ruotare nella direzione opposta. é anche possibile modificare l'angolo di apertura delle gambe in diverse posizioni per adattare l'appoggio alla superficie del terreno nella maniera più efficace possibile.


La colonna è completamente invertibile, il che permette, combinando questa opzione con una apertura molto ampia delle gambe, delle riprese praticamente a livello del suolo. 




Utilizzando una mirrorless, come la Em-5 e un display tilt si può comporre facilmente l'immagine

La testa, a sfera, è di buona fattura. robusta e fluida. L'attacco è quello universale Arca-Swiss ormai adottato da tanti produttori, che lo rendono molto più versatile e compatibile rispetto a soluzioni di innesto proprietarie. Molti utlizzatori di fotocamere mirrorless, ad esempio, utilizzano impugnature-grip già sagomati con questo innesto, il che rende l'uso ancora più agevole.



Piccola chicca finale: una delle gambe si può smontare, diventando un vero e proprio Monopiede. E' una soluzione già vista su molti altri prodotti ma è sempre bello averla a disposizione in un prodotto di questo livello.



Dimensioni a confronto. pur essendo più "corto" il C-9 diventa più alto del C-11 alla massima estensione. perdendo tuttavia in stabilità.


Swiss Pro C-11 Premium
Il modello C-11 condivide gran parte delle caratteristiche dl C-9 e si differenzia per una struttura più robusta ma una altezza massima inferiore. Pure essendo più lungo, da chiuso, infatti, il C-11 raggiunge una estensione minore del C-9, rimanendo però completamente utilizzabile. E' infatti un cavalletto più stabile e in grado di sostenere pesi superiori (in sicurezza).
La testa , sempre a sfera, risulta più professionale e precisa nei movimenti e anche il sistema di articolazione delle gambe più preciso e meccanicamente più raffinato.
Anche il C-11 gode di una ottima trasportabilità ed ha il monopod incluso in una gamba.



C-9



C-11


CONCLUSIONI
Lo Swiss-pro C-9 è un ottimo cavalletto in gradi di farsi portare senza sforzo ovunque. può sostenre pesi importanti, a patto di non usare la massima apertura ed estenzione della colonna e delle gambe, situazione in cui perde molta solidità. La testa con cui viene venduto è di buona fattura. Ovviamente non è un tripod per pesi massimi o super lunghi per caccia fotografica, ma è un compagno ideale da avere sempre al proprio fianco per creare panorami e in generale immagini impossibili senza un solido appoggio.

Per chi cerca maggiore solidità senza rinunciare alla trasportabilità, il C-11 è sicuramente consigliato.  Più solido, con una testa migliore e precisa è un cavalletto davvero versatile in tante situazioni.

Entrambi i  prodotti sono venduti corredato da una comoda sacca di trasporto e una chiave per il montaggio/smontaggio della piastra (che può essere fatto anche a mano o con la solita monetina).



Si ringrazia Toscana Foto Service per la collaborazione 


Nessun commento:

Posta un commento

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.