// Panasonic Lumix G 25mm f/1,7 - nuovo arrivo

Qualche settimana fa mi sono disfatto del bellissimo, spettacolare, incredibile (etc etc) Olympus Mzuiko 25mm 1,8. Perchè? semplicemente non lo usavo molto e dovevo coprire il costo della seconda Em1 che mi stavo accingendo a prendere, quindi è risultato il più "sacrificabile". Da quando in effetti ho preso il 17mm 1,8 avevo abbandonato quasi completamente il 25mm (50mm equivalenti, per la cronaca nel mondo del 4/3). Appena ceduto, ovviamente, sono iniziati i sensi di colpa... e se poi mi serve? e per i ritratti ambientati? Ovviamente il prodigioso 12-40 Pro offre una copertura più che adeguata per tutti gli utilizzi, ma a volte un fisso piccolo è comodo in borsa.

Panasonic Lumix G 25mm F/1,7




L'alternativa all'ottimo (ma non proprio economico) Olympus è il Panasonic G 25mm f1/7, fratellino dello spettacolare 1,4 marchiato Leica (un giorno sarai mio). Il prezzo di listino incredibilmente accattivante per il nuovo nato della serie Lumix (meno della metà del concorrente diretto) lo ha reso una scelta praticamente obbligata.


Ma quali sono le differenze tra i due? Lo Zuiko, come tutti le lenti della famiglia, vanta una nitidezza spaventosa già a TA. Direi, senza particolari test alla mano che è il più nitido tra i fissi Premium della casa (75mm escluso, ovviamente). Inoltre l'autofocus era particolarmente veloce e silenzioso. Una vera bestiolina.





A che cosa si rinuncia quindi, spendendo meno della metà? Sicuramente il Panasonic si presenta bene  nella sua confezione corredato di paraluce e baionetta in metallo. Nonostante una costruzione non tropicalizzata ed economica, l'oggetto non sfigura al tatto, dando una buona sensazione di solidità costruttiva. L'autofocus non è velocissimo ma non è neanche lento: direi che è più che soddisfacente, almeno per l'utilizzo che ne faccio io (che è l'unica cosa che mi interessa, onestamente).
Quello che mi ha davvero sorpreso è la resa generale dell'ottica: nitida e con uno splendido incarnato! 
Nonostante sia la versione light del mitico Pana/Leica ho constatato che il marchio di fabbrica del modello superiore è presente anche in questa versione: quello che mi è sempre piaciuto del 25mm 1.4 è la resa morbida ma definita soprattutto nei ritratti, unitamente a un ottimo sfuocato. Il G 1,7 ha una resa sorprendentemente simile al fratello maggiore, con le dovute differenze di prezzo (un terzo).




Sebbene quindi meno inciso dello Zuiko, ai fini dell'utilizzo che ne devo fare, preferisco questa leggera morbidezza a TA che si recupera velocemente chiudendo di poco il diaframma, piuttosto che la rasoiata ultra nitida. La resa della pelle è indubbiamente migliore, a mio gusto nel ritratto.

Da queste prime settimane di utilizzo, tenendo a mente un prezzo di listino del nuovo inferiore a quello dell'usato dei concorrenti, non posso non promuovere a pieni voti questo piccolo gioiello e consigliarlo a tutti coloro che cercano un buon obiettivo fisso (o il loro primo "prime" ) per la loro macchina m43.
Non avendo il sistema di stabilizzazione O.I.S, il 25mm deve essere stabilizzato dal corpo macchina.
Ho testato la lente sulla mia OLYMPUS Em-5. Posso solo ipotizzare un funzionamento ancora più performante dell' AF su corpi Panasonic. 
Davvero, davvero molto consigliato. Vale ogni centesimo del suo prezzo, e anche di più.





Nessun commento:

Posta un commento

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.