// Prova su strada per il 75mm e non solo

Fa un caldo terrificante... una afa pazzesca. In tre parole: non si respira. Però guardare il 75mm lì nella borsa in attesa di essere provato mi ha messo un pò di energie, tali da riuscire ad organizzare addirittura un test con la bellissima Daniela che si è prestata alla sofferenza del caldo e alla levataccia che le ho imposto. In genere sono molto scrupoloso, anche per le cose più semplici, tipo questo mini-servizio. Ma dato il caldo, dato il non possesso di auto con aria condizionata (la mia l'ha presa la moglie in trasferta) e visto che conoscevo il posto come le mie tasche, non ho fatto il sopralluogo. E infatti (ben mi sta!!) ho trovato una location completamente trasfigurata. Niente più colori sgargianti, niente più allestimenti Hawaiani... per fortuna la luce era buona e abbiamo portato a termine, anche velocemente la "mission", modificando "al volo" il tutto.

Daniela ha posato per me per permettere il post di oggi. 




Zuiko 75mm


Nocticron 42,5mm 

(la 2a fotografia è l'unica inserita a solo scopo di confronto. non mi piace per via dell'effetto ottico sul collo ma permette, a parità di inquadratura, di cogliere alcune differenze tra i due obiettivi)

A far compagnia al 75mm oggi c'erano anche il Leica Nocticron  42,5 mm f/1,2 di Panasonic (gentilmente prestatomi) e il mio 45mm f/1,8.
Fondamentalmente ero curioso di vedere cosa succedeva in un reale uso sul campo con questi tre campioni del ritratto ma non avevo fatto i conti con il caldo torrido che in breve mi ha tolto ogni volontà (e considerando che alle 9 e mezzo del mattino avevamo già terminato, faceva molto caldo da molto presto!!).

 Zuiko 75mm


Zuiko 75mm


Il 42,5mm f1/2 è l'obiettivo Autofocus più luminoso disponibile per il formato m4/3. Poichè è sviluppato da Panasonic/Leica ha il sistema di stabilizzazione interna O.I.S., cosa tra l'altro abbastanza rara su un fisso di questa classe. La costruzione risulta ottima, tutta in metallo con una "sexy" ghiera dei diaframmi tipo vecchio obiettivo  e una imponente lente frontale. A guardarlo distrattamente, date le dimensioni generose (relativamente), non sembra neanche una ottica m4/3.

Zuiko 75mm

Analogamente ottimo come fattura è il 75mm f1/8 Zuiko. Tutto in metallo, privo di qualsiasi selettore esterno, il 75mm incarna alla perfezione la filosofia del sistema Olympus: lenti piccole e di altissima qualità. 


Zuiko 45mm 1/8


Nocticron 42,5 mm (crop)

Nocticron 42,5 mm (no crop)

Nonostante le buone intenzioni iniziali, devo dir la verità, il mattatore della breve mattinata è stato il 75mm. Ero un pò spaventato all'inizio data la focale "difficile" ma mi sono dovuto ricredere: la resa è davvero superba e il senso di schiacciamento non troppo marcato. Un perfetto obiettivo da ritratto con un fuori fuoco davvero notevole e uno sfuocato eccellente. La lunga focale unita alla buona luminosità (che in questo caso produce la stessa pdc di un equivalente FF f/3,2) è sufficiente per avere un ottima sensazione di profondità e contemporaneamente fa sfruttare tutta la luce disponibile. A f/1,8 la nitidezza è già pazzesca.

Nocticron 42,5 mm

Con il Nocticron c'è stato meno amore, ma penso sia normale. La focale del Pana/Leica è quella di un 85mm equivalente (che poi non è davvero così, ma per comodità diciamo di si) ma la sua natura è quella di un "normale" per cui perdona molto meno, in termini di lineamenti, quando ci si avvicina troppo. La qualità della lente è strepitosa, molto molto usabile già a f/1,2 (e con questi prezzi è il minimo che bisogna richiedere). Dopo aver preso la mano con il suo collega più lungo ho fatto fatica ad accorciare le distanze tra me e il soggetto. Quando ho visionato le immagini per la selezione mi sono accorto che, senza farci caso, avevo scelto un buon 90% di immagini scattate col 75mm.

Zuiko 75mm

Il 45mm poverino è stato messo in disparte per quasi tutto il tempo. la sensazione è quella di evidente inferiorità (ovviamente andando ad ingrandire il file da bravi maniaci) a tutta apertura rispetto all'equivalente focale Panasonic (e vorrei vedere, li separano ben 1000 euro come prezzo di listino) ma tutto sommato una prestazione eccellente se si considera il rapporto Q/P. Se a f/1,8 il piccolo Zuiko non è proprio "feroce" lo diventa già a f/2. Considerando come mi sono orientato istintivamente sulle focali, direi che l'aver scelto la soluzione economica, in fase di acquisto, per quella focale è stata la scelta giusta.

Zuiko 75mm

Zuiko 75mm

Le immagini sono state realizzate senza alcun pretesto professionale, senza alcuna preparazione particolare, senza presenza di make up artist etc etc. Un semplice mattino fotografico con una cara amica che si è prestata a fare qualche scatto.
Tutte le considerazioni espresse sono da ritenersi di carattere personale e soggettivo.


www.ugobaldassarre.com

Si ringrazia la bellissima e pazientissima Daniela Dogot per essersi prestata a questo "supplizio".


Nessun commento:

Posta un commento

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.