// Fotolibro Saal-Digital.it - il parere.

Abbiamo parlato spesso di fotolibri e dell'importanza di organizzare le proprie foto secondo un preciso progetto. 
Sono anni ormai che mi appoggio al servizio di fotolibri di Blurb, un colosso nel campo, anche perchè, da qualche anno, hanno integrato il loro servizio all'interno di Lightroom, con il risultato che è davvero comodo non dover mai lasciare il proprio software. Tuttavia quanto c'è un eccesso di comodità, spesso si tende a non far caso a quello che offre il mercato.


Fotolibro 28 x 28 Carta Opaca + Copertina Opaca (non morbida)


Oggi vi parlerò, e con enorme piacere, di un servizio di stampa per fotolibri e altre lavorazioni che mi ha davvero convinto: Saal-Digital.it (click per il link diretto)

Ho avuto la possibilità di provare il loro servizio per fotolibro e ho subito preso la palla al balzo. Ho deciso fin da subito che non mi sarei limitato a valutare solo l'oggetto in se, ma anche tutto il resto: software, semplicità di impaginazione etc etc.

Il primo passo è scaricare l'editor (mi raccomando prendete la versione nella lingua giusta dal relativo portale) che è completamente tradotto. Il funzionamento è molto intuitivo e prevede, una volta scelto il prodotto da realizzare, di utilizzare un layout libero o qualcosa di pre-impostato. Anche i modelli previsti dal software sono modificabili, quindi da qualsiasi punto si parta alla fine si può comunque personalizzare a piacimento. 
A me piacciono molto le cose semplici e ordinate e anche i fotolibri che realizzo seguono questa filosofia. Se però vi piace il movimento e la disposizione più articolata non c'è nessun problema: l'editor è davvero flessibile e permette qualsiasi rotazione e disposizione con tanto di aiuti per gli allineamenti.
Un comodo sistema di "alert" per quanto riguarda i margini dei tagli vi avviserà se si stanno lasciando spazi troppo a rischio nei pressi di tagli e pieghe.

Se devo essere sincero ho, volutamente, lasciato qualche margine a rischio in questo demo proprio per capire il comportamento della produzione finale. In effetti in un paio di punti c'è l'imprecisione, ma è stata una mia scelta e comunque nulla di davvero grave (me le sono andare a cercare per vedere il risultato).
Anche per quanto riguarda sfondi, testi, e possibilità di personalizzare le pagine, non manca davvero nulla. 


Ma arriviamo al prodotto in sè. Avevo molti dubbi sulla qualità finale del prodotto, memore di alcuni servizi on line provati da amici e conoscenti, che sono stati fugati al momento in cui ho aperto la prima pagina del fotolibro (ah, si, ho impaginato le foto della festa della Bruna, volevo vedere il risultato in stampa delle nuove Olympus e al contempo fare il tutto da piattaforma windows e non Mac, visto che la sto per abbandonare): eccellente.
Devo tirarmi da solo le orecchie per essermi dimenticato di lasciare la prima e l'ultima pagina vuote (devo prendere confidenza con il software, è chiaro) ma l'impatto con le fotografie è perfetto: stampa e colori PERFETTI.  
In fase di conclusione di ordine ho disabilitato qualsiasi aiuto o correzione di immagine (fatelo sempre, se avete già post-prodotto, come spero, le vostre foto, eliminate qualsiasi aiuto e miglioramento).


Le pagine hanno un peso importante e le foto hanno una resa ottima. La qualità dei colori è davvero notevole. Un prodotto fotografico di altissima qualità insomma, veramente consigliato e che penso di utilizzare molto molto spesso in futuro.
Anche il rapporto qualità prezzo si rivela molto interessante. L'unica noia, per chi è abituato ad usare LR per impaginare e quindi avere a disposizione tutto il proprio catalogo (modifiche incluse in tempo reale), è quella di dover preventivamente preparare i file pronti per l'impaginazione in una apposita cartella.
Tutto sommato, direi che è un fastidio che ci si può prendere più che volentieri.

Una ultima considerazione sulla presunta superiorità del Mac nel gestire e visualizzare le immagini: con un monitor ben tarato qualsiasi pc windows fa le stesse cose con la stessa fedeltà cromatica. Le foto del prodotto finale sono esattamente come le visualizzo a monitor anche dal Mac, pur avendo lavorato (editing delle foto ed impaginazione) completamente su Windows 8. 




5 commenti:

  1. Sto creando un foto libro con l'editor di saal digital. Ho letto nel tuo articolo che hai dimenticato di lasciare la prima e l'ultima pagina vuote. Io ho creato la copertina e poi ho iniziato a inserire le foto subito nelle pagine successive senza lasciare pagine vuote. C'è qualche problema?

    Grazie per l'articolo e in anticipo per la risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao. così ti troverai le foto a partire da subito dietro la copertina. dovresti lasciare la prima doppia pagine e l'ultima vuole se vuoi mantenere uno stacco (magari mettere il titolo e l'autore o una dedica).

      Elimina
  2. Io dovrei intervallare pagine con testi a pagine di fotografie. E' possibile? che file di testo prende e i caratteri ci sono tutti?
    Grazie tante se mi sai rispondere!
    Nevio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve Nevio. per questo tipo di richiesta dovrebbe provare a sentire il servizio Saal direttamente. consideri che il fotolibro viene stampato su carta fotografica, potrebbe essere una idea (da provare però!) organizzare il testo precedentemente su un file-immagine e poi gestirlo come se fosse una immagine (testo nero su sfondo bianco ad esempio). Se mi contatta tramite mail le posso dare un buono di 20€ da utilizzare per poter rendere meno "onerosa" l'eventuale prova.

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.