// Primo Test sul Campo

Sabato, primo test sul campo per il nuovo corredo. In visita a Bologna per il battesimo di due cuginetti ho avuto modo di provare, sul campo e in una situazione reale, il nuovo corredo. A parte qualche primo intoppo di natura tecnica dovuto a settaggi di default non previsti direi che dal punto di vista dell'ergonomia e dei comandi ci siamo.

Primo test ufficiale per le due OM-D


Non ho avuto conferma della longevità della batteria, anzi, delle batterie, ma mi pare di capire che bene o male siano parenti di quelle che usavo con la A77. Il corredo, flash compreso, è stato comodamente in una tracolla che prima, quando piena zeppa pesava tre volte tanto e conteneva la metà delle cose.



la luce molto "brutta" sui banchi. 1600 ISO

Dal punto di vista puramente fotografico la situazione era drammatica. La chiusa aveva una luce oscena. Non era poca, era proprio oscena. Nel senso che oltre che poca era anche bruttissima. C'è una sostanziale differenza tra poca luce e luce brutta. La prima è decisamente preferibile perchè anche se non intensa arriva dalla direzione giusta; quando è poca ma anche direzionata male è veramente un trauma. E qui arrivava poco intensa, dall'alto e puntata più verso l'altare che verso i banchi. Inoltre la chiesa aveva più navate e ovviamente i miei parenti erano in quella più scomoda (la centrale) con il risultato che erano molto lontani e praticamente davanti all'altare.


 Questa foto è stata scattata a mano libera a 1600 ISO e 1/15 sec a 300mm!!!


In una altra situazione, ovviamente, a tutto questo si sarebbe potuto porre rimedio: un faretto, i flash, una miglior disposizione dei posti... ma tutto questo non era possibile anche perchè c'erano contemporaneamente altri battesimi anche, quindi altre famiglie, quindi altri fotografi: stranamente non mi è parso di vedere alcun fotografo ufficiale. Visto che non avevo alcuna responsabilità ho deciso di fare le foto così come potevo, cercando di tirar fuori il meglio nel momento cruciale e tralasciando tutto il resto.



Più che un test sul campo, lo definirei un test estremo, perchè la luce verso i banchi era brutta. Neanche 1000 mila iso ti possono salvare se le ombre cadono male, anzi malissimo. In ogni caso le due OM-D si sono dimostrate agili e scattanti, senza grossi problemi di focusing e perfettamente a loro agio con sensibilità impegnative. Ottimi colori e buon dettaglio lavorabile ulteriormente. Onestamente l'unica cosa che per adesso mi sento di dire sulla Em-1 rispetto alla Em-5 è una maggiore ergonomia e mirino migliore, per il resto non ho notato ancora sostanziali differenze di immagine.

La stabilizzazione di entrambe, invece, è impressionante. scatti non mossi a 1/15 sec a 300mm sono una cosa che credo nessun altro sistema posa vantare.

Domenica, invece, passeggiata in quel di Modena con qualche scatto molto molto estemporaneo.








Nessun commento:

Posta un commento

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.