// Ma i "lampisti" chi sarebbero?

Una delle cose più divertenti nel mondo della fotografia è la quantita di nomi assurdi che molti si auto-affibiano per caratterizzare il proprio operato. Uno di quelli che mi fa più sorridere è quello di "lampista" o "strobista".

Backstage del test dell' altro giorno con Daniella (foto Elisa Morabito)

Che diavolo significa lampista? A primo acchito potrebbe sembrare qualcuno che si occupa di lampade e luminarie ma non è così. Il termine identifica quei fotografi che usano l'illuminazione flash (quasi rigorosamente speedlight) in modalità off-camera. Benissimo, sono un fermo sostenitore di queste soluzioni, ma perchè definirsi (e limitarsi) in questo modo? 
Se uno che usa i flash così si chiama lampista, uno che usa solo luce naturale dovrebbe farsi chiamare ... come? Naturallucista?
La fotografia è un insieme di regole, intuizioni, tecniche che vanno applicate di volta in volta al meglio possibile: a seconda della circostanza, del luogo, della nostra attrezzatura. Perchè rinunciare a priori ad una soluzione solo perchè si è "lampisti"?

Diceva qualcuno (credo Mc Nally) che sorride quando sente dire "io scatto con la luce che ho a disposizione". "Se io ho in borsa un flash, è una luce che ho a disposizione" controbatte il grande fotografo, uno dei massimi esperti in campo dell' illuminazione artificiale.
Tutti troviamo comodo scattare solo in luce naturale/ambiente ma certe volte (molto spesso) non si può. Lo so anche io che girare con un assistente che ti regge il flash con diffusore dall'alto con una asta è una ottima soluzione, ma certe volte non si può, e il flash lo devi mettere sulla benedetta slitta porta flash!
E via, infiniti esempi di quante cose sarebbe meglio fare in un certo modo ma per mille altri motivi non è possibile.



Qualche scatto di backstage dal servizio in studio con Mara. (2014)

Se serve una luce continua sarà meglio utilizzarla. Se serve un flash a slitta sarà meglio avercelo. Se non serve nè l'uno nè l'altro dovremo adattarci a trovare una altra soluzione. Perchè ghettizzarsi in un modo di cercare una soluzione è una cosa che non comprendo appieno.

Anche la luce naturale può essere fantastica

Un lampista non scatterà mai con luce naturale quindi? Il flash staccato dalla macchina fotografica è una tecnica vecchissima. Adesso è per onde radio, con trasmissione del TTL etc etc, una volta era a fotocellula, ma si è sempre usato (e anche wireless in questo ultimo caso). 
Perchè una volta ci si faceva meno "menate" e si badava più al sodo ossia la foto finale da consegnare al cliente?

Buona luce a tutti, di qualsiasi tipo essa vi serva.





Nessun commento:

Posta un commento

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.