// Nex 3n: il parere

Quanto è piacevole ritrovare il gusto di camminare leggeri e poter, di tanto in tanto, prendere qualche ricordo o appunto "visivo" senza preoccuparsi troppo di sembrare un reporter o un ficcanaso.
Certo, non è la prima volta che sperimento questo piacere, ma a volte si tende a dimenticare i vantaggi (buoni) che la moderna tecnologia mette a disposizione.



Il piccolo Sigma se la cava molto bene in tutti gli ambiti.



Sono ormai circa 3 settimane che possiedo una Sony Nex3n e posso finalmente sbilanciarmi un pò sulle impressioni di uso. Innanzi tutto la scelta, ricaduta su questo modello per motivi prettamente economici (ho trovato un affare indicibile ed irrinunciabile su un esemplare nuovo da esposizione in un centro commerciale), era stata ristretta alla gamma E-Mount di Sony. Vuoi per continuità di marchio ed utilizzo, vuoi per la possibilità in futuro di far confluire i due sistemi o, semplicemente per l'apprezzamento che ho di questo brand,  le candidate erano solo macchine di casa Sony.
Una volta trovato il corpo, ho deciso di abbinarvi, per il momento, un solo obiettivo, di focale fissa, pari ad un normale 50mm (il Sigma DN 30mm f/2,8 in formato APS-C diventa circa un 45mm) per avere tra le mani un oggetto rapido e veloce per qualsiasi situazione.


Dalla giusta distanza si può ottenere una buona compressione prospettica, anche con questo corto...

Il corpo macchina si presenta solido e robusto a parte la levetta dello zoom per comandare gli obiettivi PZ che è davvero poco convincente. Ho provato a visionare anche esemplari di A5000 e A5100 che ne condidono il layout e il verdetto è lo stesso: troppo delicato per corpi macchina che arrivano a costare anche 650€!! Non capirò mai perchè sia così difficile realizzare quel comando in maniera più robusta: magari non si romperà mai, ma la sensazione che si possa staccare da un momento all'altro è davvero molta.
Il sensore della nex3n è lo stesso, apprezzatissimo, della serie A580, A57 e di altre nex di famiglia 5 che hanno ricevuto elogi a non finire proprio sulla resa dello stesso. Inutile dilungarci troppo, quindi, su uno dei sensori APS da 16 megapixel meglio riusciuti del passato recente. La resa in tutte le situazioni è ottima, anche alzando la sensibilità (va meglio delle mie due A77, per intenderci).



La risposta allo scatto è buona, ma forse poteva essere migliore: l'impressione che la Nex5 e 7 abbiano una risposta decisamente più istantanea e "secca" è abbastanza presente fin dalle prime foto, ma basta abituarcisi. La differenza di gamma e prezzo è abbastanza marcata ed è normale che differenze di questo tipo vi possano essere.

L'interfaccia comandi è molto comoda e ben studiata. due tasti e una rotella posti sul dorso servono di volta in volta ad azionare varie modalità/comandi seguendo le indicazioni sullo schermo (LCD orientabile da 400.000 punti di buona fattura, sebbene non faccia urlare al miracolo). 



Fare un pò di street così e facile e veloce. Riesco ad essere "invisibile"  (e se lo dico io.... )

La qualità dell'immagine mi soddisfa completamente, con dei Raw belli malleabili e ricchi di dettaglio. Una vera mini reflex da taschino. Come qualità la vedo molto simile alla mia precedente Panasonic G6 ma con un sensore che restituisce maggiore tridimensionalità alla scena.
Comodissimo il vano SD posto lateralmente, come su una reflex, indipendente dall'alloggio batteria, mentre assurda la scelta (reiterata) di Sony di escludere il battery charger affidando alla ricarica direttamente in macchina della batteria. In pratica mettete in conto altri 50€ per un caricatore esterno se pensate di prendere una seconda batteria. Si potrebbe pensare ad una soluzione economica per questo prodotto, ma no, è una scelta che è presente in tutti i prodotti ormai, anche sulla gamma alta e altissima. Scelta, bocciata!




Il display orientabile e permette inquadrature particolari con estrema facilità. I tempi di reazione della macchina, inoltre, non hanno dato mai problemi anche con soggetti "frenetici" :)


Del piccolo Sigma non si può che parlare bene sotto ogni punto di vista. Piccolo e abbastanza luminoso è un compagno perfetto per quasi qualsiasi genere che non richiesta una visione troppo ravvicinata del soggetto. Molto nitido e con un Af rapido e silenzioso è un ottimo compagno per la piccola Nex. penso che prenderò anche il 16mm della stessa serie, per allargare un pò la veduta senza andare su visioni grandangolari troppo spinte.
Per meno di 200€ nuovo (e meno di 90€ usato come nuovo) è un vero affare!


Nessun commento:

Posta un commento

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.