// Primi scatti con il Sony DT 11-18

E' arrivato. Il corriere me lo ha portato un paio di giorni fa, ma solo oggi sono riuscito a montarlo sulla fotocamera e provarlo per una mezz'oretta (lo so, dovrei uscire di più, ma è un periodo un pò così). 


Il controluce è gestito molto bene


L'11-18 appartiene a quella schiera di obiettivi nativi per il formato ridotto digitale, aka APS e non è utilizzabile quindi sulle macchine a formato pieno o pellicola. E' inoltre una delle primissime lenti rilasciate da Sony per il suo sistema Alpha e quindi è tarato per risoluzioni decisamente meno generose degli attuali sensori. Nonostante tutto è ancora un obiettivo che mantiene un prezzo di listino molto elevato, sugli 800€ (veramente caro per questo genere di lente). Anche Canon e Nikon non scherzano su questo fronte, ma i loro prodotti sono nettamente superiori a quanto dicono i test.




L'11-18 Sony non è altro, così dicono, che un Tamron rimodellato e rimarchiato: non è un segreto per nessuno. Sony possiede gran parte delle azioni di Tamron e non è certo l'unico progetto ottico che condividono. Quello che non torna è la disparità di prezzi tra le due offerte, quasi il doppio per avere l'esemplare marchiato Sony che porta, come unico vantaggio, la compatibilità con la lettura ADI dei flash elettronici e, si vocifera, di un trattamento migliore delle lenti.

A conti fatti questo 11-18 è un pò un brutto anatroccolo. 8 recensioni su 10 lo stroncano, soprattutto in virtù dell'elevato prezzo di vendita. Ma cosa succede se questo prezzo di decurta? Il mio esemplare è praticamente nuovo e quindi ero molto curioso di capire quanto questo giudizio negativo fosse dovuto al prezzo e quanto invece alla qualità intrinseca del prodotto.

L'unico punto negativo, e non da poco, sono i bordi. Effettivamente la resa dei dettagli nelle zone periferiche dell'inquadratura è davvero bassina (non mi sono spinto oltre f/8 per adesso però). Detto questo però, il Sony ha mostrato diverse carte a suo favore. Peso, resa dei colori, gestione del controluce. Devo dire che, onestamente, tutto questo accanimento verso questa ottica, non la capisco. Certo da una lente di 800 euro ci si aspetterebbero risultati migliori, ma nel mercato dell'usato questo obiettivo può essere un vero affare, se preso al prezzo giusto, come è capitato al sottoscritto.








Tutte le foto sono state eseguite con Sony A77 e Sony Dt 11-18 tra iso 100 e 200 ISO


Tutto sommato sono soddisfatto. Ho completato il mio corredo APS (non sono un grande utilizzatore di ultra wide ma a volte serve e non si può non averlo) spendendo poco e non posso lamentarmi della qualità. Un giorno, magari, avrò un bello Zeiss 16-35 2,8 per full frame, ma nel frattempo direi che non ci facciamo mancare nulla con questo Sony.




Nessun commento:

Posta un commento

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.