// La guerra dei Raw-Converter

In questo periodo sono alle prese con tantissime fotografie di servizi matrimoniali e torna a farsi sentire il problema di cui avevo accennato qualche mese fa con la gestione dei RAWs (.arw) da parte dei software Adobe.
Il problema è questo: non appena si apre il modulo sviluppo, al file, importato regolamene e visualizzato correttamente, viene applicata una specie di profilo addizionale che ne modifica la tonalità aggiungendo una forte componente rossastra e una leggera saturazione.
Avevamo visto come lo stesso file trattato con IDC (Image Data Converter di Sony) e Lightroom desse risultato completamente differenti in termini di resa (senza ovviamente apportare modifiche alcune manualmente). 

Semplice conversione ::  RAW ----> JPEG

Vi rinfresco la memoria. Vedete come la seconda immagine (a dx) è più rossiccia?



Tra ieri ed oggi mi sono messo di impegno e ho cercato qualche soluzione alternativa (che avevo comunque messo in conto di provare prima o poi).

DxO Optic Pro 8
Il primo tentativo è stato DxO Optic Pro, creato dagli stessi di DxO Labs. Il punto di forza di questo software è l'enorme database di combinazioni macchine-lenti in continuo aggiornamento che riesce a fornire informazioni e correzioni di ogni tipo una volta riconosciuta una fotocamera.
La resa del file è pressapoco identica a quanto proposto in LR.
L'interfaccia è simile a quella di un qualsiasi altro convertitore Raw conosciuto, ma mi è parso decisamente meno a suo agio di LR sul mio hardware (che è un pò datato): d'altronde il software Adobe è incredibilmente veloce e fluido, veramente insostituibile da questo punto di vista. Non siamo ai livelli indecenti di IDC ma pensare di gestire un flusso di lavoro poderoso con DxO mi scoraggia perecchio.
Molto molto interessante il fatto che non utilizzi un catalogo e quindi delle importazioni. Nel browser si seleziona la cartella con i file e si inizia subito a lavorarci su, senza modifiche distruttive. Molto molto comodo come soluzione alternativa ad un altro software di uso più frequente.
Non avendo comunque risolto il mio problema, sono passato oltre.

Capture One 7 Pro
Capture One è il software di Phase One per i propri dorsi digitali che poi è stato esteso a tutti gli altri produttori. Anche questo sembrava promettere bene, almeno qualcosa di diverso dal motore di conversione ACR ma alla fine il risultato è stato il medesimo. 
In questo caso, per lo meno, venivano proposti due o tre profili associati alla A900, e una serie di setup ad essi collegato. Non capisco perchè non sia possibile tirar dentro il file così come è e poi, a mano, paciugare come si voglia.
L'interfaccia, tra l'altro, è davvero poco user friendly. Ho notato una ricchissima sezione dedicata allo scatto via pc con la macchina collegata in USB. Notevole. Davvero, senza paragoni presso altri software. Ma non è il motivo per cui stavo cercando una alternativa. Interessante, in ogni caso, il periodo di prova gratuito di 60 giorni!!! Penso che un girettino più approfondito glielo dedicherò.

Conclusione? Mi tengo il mio bel Lightroom 4.4 che reputo superiore agli altri due per tutto il resto e nella globalità e rapidità con cui si riesce a gestire un flusso di lavoro completo. Come automatismi e correzioni automatiche DxO è superiore, mentre come gestione del file forse Capture One ha qualcosina in più. Considerando comunque tutto, l'integrazione con altri servizi, e soprattutto gli altri software della famiglia, mi sento di dire che LR è ancora la scelta migliore per (quasi) tutti.

P.s. leggiucchiando qua e la pare che anche alcuni utenti Olympus abbiano problemi similari con i file della OMD. Ai tempi sinceramente non ci ho mai fatto caso, ma è anche vero che la OMD l'ho avuta solo per una settimana. Con la E-3 nessun problema invece.
Se qualcuno sa qualcosa, parli!


4 commenti:

  1. Ma io non ho capito: è un problema di Sony o di algoritmi software? No perché a volte la somma di aberrazioni cromatiche a TA e dominanti magenta... 'un se po' vede'.

    RispondiElimina
  2. il problema dell'apertura e subito l'aggiunta di una dominante non potrebbe essere dovuto al fatto che appena aperto il file lightroom mostra l'anteprima jpeg (quindi quello generato on camera) e poi applica invece i suoi algoritmi al raw? una cosa simile mi succedeva con la Nikon D300. Ora invece con la OM-D la cosa non si ripete, ma per default durante l'importazione applico un mio predefinito che "ricrea" la situazione che mi piace di più
    Per quanto riguarda i raw canverter sono d'accordo con te che alla fine lightroom è ancora la scelta migliore, anche se ha un sacco di problemi (soprattutto la 5... :( )
    Uso anche capture one (la versione express però) che da risultati (soprattutto in nitidezza) estremamente migliori ma l'interfaccia utente è quasi utilizzabile... :(

    RispondiElimina
  3. Guarda un po' Ugo cosa ho trovato: http://www.piraccini.net/2011/02/profili-colore-sony-a900-per-adobe-lr.html
    Non li ho ancora provati (sulla mia A58) ma conto di farlo a breve. Magari possono esserti di aiuto?

    RispondiElimina
  4. ciao Marco. credo di essere giunto alla tua stessa conclusione. deve essere qualcosa legato alle anteprime.
    il sito che mi linko l'ho già trovato e scaricato vari profili, ma non risolve il mio "problema" che a questo punto credo sia un non-problema.
    resta il fatto che comunque Lr aggiunga un pò di dominante rossastra, come si vede nell'esempio, ma decisamente meno che quando visualizza le foto nel modulo sviluppo.

    RispondiElimina

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.