// Addio Samyang

Come sempre accade quando c'è da fare un rinnovamento (a parte nella politica italiana ovviamente!!) per salvare qualcosa c'è da sacrificare qualcosa d'altro.

Mia moglie con poca voglia di fare da cavia :D

Era già un pò che ci pensavo e difatti è arrivato il triste momento. Sia chiaro, non rinnego assolutamente quanto detto fin ora su questa ottica meravigliosa, e lo posso scrivere all'infinito, ma dopo attente valutazioni sono giunto alla conclusione che è una ottica troppo specialistica per il momento.

L'85 mm 1,4 ha una qualità incredibile per una lente di questo prezzo, ma soffre di due limiti sostanziali. Il primo (eludibile solo sulla a77) è la messa a fuoco manuale che in caso di mirino ottico è davvero problematica anche su mirini ottimi (provate a chiudere un pò il diaframma e vedrete se riuscite a mettere a fuoco); il secondo è la distanza di messa a fuoco minima di 1 metro, che è un pò tantino (anche in questo caso sulla a 77, grazie al crop-factor, si sente meno).
I test MTF danno il Samy pari ad uno Zeiss come prestazioni ottiche.. non stiamo parlando di aria fritta. Se avessi una A99 sarebbe da tenere assolutamente, ma stando così le cose, deve cedere il posto a qualche altra cosa.
La versione per Nikon (perchè poi solo quella non si sa) ha il chip di conferma di messa a fuoco. Non è molto ma almeno si ha una idea anche a diaframmi più chiusi di cosa si sta mettendo a fuoco. Attualmente ci sono tante altre cosine che hanno priorità rispetto a questo, seppur ottimo, vetro utilizzabile solo in poche situazioni al pieno delle sue possibilità.

1 commento:

  1. Essì, anche perché, al di là del mirino, se al soggetto garba di muoversi (penso ad un bambino ad esempio), ti voglio vedere mantenere la maf a grandi aperture.
    Ho sempre avuto anche io un debole per il Sammy, ma mi ha sempre bloccato questo aspetto.

    RispondiElimina

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.