// Chiacchere Morte da Forum

Lo ammetto. ci sono ricascato, ma è durato poco. Era stata un pò l'ultima chance ma evidentemente neanche nelle nicchie si riesce ad essere oggettivi.
Sto parlando dei forum, quei luoghi virtuali in cui tutti sanno, tutti sono esperti, tutto possiedono la verità assoluta delle cose. Vige la regola dell'anzianità. un utente anziano ne sa a "pacchi", un neo-iscritto deve fare la gavetta... etc etc. Un pò come al bar con l'aggravante che non puoi neanche ordinare il caffè.

Dopo anni di community varie in vari settori (non è che mi sia interessato solamente di fotografia nella mia vita) mi sono accorto di come alla fine i forum siano utili solo come luoghi di ricerca per determinate soluzioni tecniche, non certo posti per fare chiacchiere in tranquillità con altre persone che abbiano argomenti in comune. Perchè alla fine ci si accorge che il fine è il forum stesso, mantenere una posizione di dominio e autorità sugli altri, e non l'argomento di cui si dovrebbe discutere.




La cosa mi ha stupito particolarmente quando, su ennesimo invito di un conoscente, mi sono unito ad una community importante italiana nel panorama 4/3. Convinto di trovare persone più interessate alla fotografia che alle schede tecniche dei prodotti, mi sono iscritto seppur con qualche riserva. Ed infatti eccomi qua di nuovo  ad aver fatto log-out ed effettuare veloci query solo quando mi serve qualche informazione precisa (la funzione ricerca è ormai il tasto più utilizzato).

Posso anche concepire  entusiasmo e cameratismo (in realtà no, assolutamente non lo concepisco) per utenze di brand diffusi che quindi hanno raggiunto tutti gli strati della società come diffusione , ma non lo accetto per un sistema da sempre di nicchia e apprezzato per la sua qualità. Sembrava un pò di essere in un posto tipo "vorrei-ma non posso", un limbo di intrappolati tra il voler rimanere elitari ma accedere alla gloria del grande nome...
Una percentuale altissima di fotoamatori della domenica che si dava arie di quasi-professionisti (solo come attrezzatura, perchè la mentalità professionale è una cosa che solo un vero professionista sviluppa e non la vendono al negozio) che piagnucola sulla qualità dei sistemi concorrenti (salvo poi produrre immagini degne della miglior compatta).

Uno dei consigli più saggi che abbia mai dato, e che continuo a dare è quello di seguire i forum giusto il tempo di arrivare a trarre le mie conclusioni. Nel momento in cui capirete che il riferimento del gruppo anzichè essere un esperto fotografo è solo un ricco possidente di attrezzature sarete sulla buona strada per prendere coscienza di voi stessi e abbandonare questi posti di perdizione fotografica.

Una volta presa coscienza delle vostre capacità, anche solo marginalmente, non avrete miglior consigliere che voi stessi.


Ed ora la Hit Parade delle inutilità da forum.

1) le prove comparative degli utenti che si dilettano in improbabili test casalinghi per dimostrare, spesso, che hanno speso bene i loro soldi.

2) l'importanza di avere sempre l'ultimo modello per uso professionale. E' solitamente interessante (e qui ci tornerò presto) capire come in realtà di professionisti ce ne siano pochi, e come si abbia una idea completamente distorta di cosa faccia un professionista.

3) L'importanza degli alti ISO. l'ho messo al terzo posto, ma potrebbe essere tranquillamente il primo. Ormai nessun foto amatore riesce più a fotografare se non può avere un file a 3200 iso privo di rumore. Forse è il caso di riprendere in mano qualche bel libro di fotografia o rivista seria di immagini e non Digital Camera & co.

4) "io lo avrei fatto così" questa è una delle frasi più tipiche. si posta una foto, arrivano un paio di commenti e poi il saputello di turno vi ri-posta la vostra immagine modificata da lui, con un bel "io l'avrei xxxxx così'" (sostituite a xxxx fatta, tagliata, modificata, saturata, contrastata etc etc).
Poi guardando tra le sue immagini ci si rende conto che non ha nessun tipo di competenza per dare un giudizio, già di per se antipatico se non richiesto, di quel tipo

5) I rumors. ossia indiscrezioni. altro argomento di fuoco che alimenta per mesi e mesi discussioni e speculazioni su prodotti inventati che albergano nella mente dei forummisti alimentati solo da mezze dichiarazioni rubate in qualche intervista da addetti ai lavori che gestiscono segretamente blog di rumors.

Ecco, quando iniziate a essere troppo dentro questa hit parede, e capita, sicuro che capita, è quello il momento di sloggiare :)

Nessun commento:

Posta un commento

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.