// Workshop di Ritratto a Matera (Pt.2)

[Seconda Parte]

Le previsioni meteo della Aeronautica Militare non sbagliano mai, questo ve lo posso confermare con assoluta certezza. E infatti sapevamo già che l'ultimo giorno, ossia la domenica, sarebbe stato un tripudio di grigiume e pioggia. Ma neanche per sbaglio ci è passato per la testa di darci per vinti.


Ultimo giorno, Matera


Indomiti siamo partiti comunque alla volta di Matera, non senza disdegnare una ultima colazione al mitico Black & White Bar (Altamura): il programma della giornata era abbastanza leggero, turistico direi, più che corso vero e proprio, considerando che prevedeva l'esplorazione del centro città e qualche affaccio panoramico sui Sassi. Ci siamo trovati ben presto a fotografare Milena e Valeria, nonostante la pioggia, in giro per la piazza sfruttando qualche angolo interessante. La pioggia non ci ha fermato, ancora una volta; solo il freddo ci ha spedito ben presto a prendere qualcosa di caldo in un bel bar molto panoramico (che qualcuno non ha esitato ad utilizzare anche per i nostri scopi).


In piazza Vittorio Veneto, a Matera. La pioggia non ci ferma


Lorenzo soddisfatto con il suo ombrellino nuovo!



Abbiamo decisamente fatto la fortuna di diversi ambulanti che vendevano ombrelli, questo è sicuro. 






Milena e Vale Munteanu by me (Matera, 2018) - Luce Naturale



Una appassionata di disegno conosciuta al volo nel Bar Panoramico. Assieme ad una classe di altri partecipanti e guidati da un maestro milanese erano a Matera per un corso di disegno. 



La mattinata è scivolata così, scattando di qua e di la nella piazza, sotto i portici ed infine in un quartiere più nuovo dove c'erano tantissimi murales e un grande parcheggio coperto che ha offerto qualche spunto. L'occasione è stata propizia anche per il sottoscritto che ha provato qualche scatto con il nuovo e ancora, praticamente vergine, Zuiko 17mm Pro.


Vale Munteanu by me, testando il nuovo Zuiko 17mm Pro

Inutile continuare a sperare in un miglioramento meteo, l'unica cosa da fare era sfruttare al meglio le ultime ore rimaste prima della partenza. 



Alle spalle del "mio" Liceo Classico hanno costruito un enorme struttura-parcheggio che si è prestata bene per qualche scatto un pò differente, offrendoci anche riparo. (Foto di Patrizia Diacci)



Milena , by me. Matera 2018. Luce Mista flash + naturale

Se non puoi scattare fuori... bhe, scatta dentro, dice il saggio no? Detto, fatto. Rientrati alla "base" a Parisi Vecchia abbiamo ri-allestito la zona "studio" e a turno, questa volta in assoluta calma e privacy, i partecipanti (i 4 originari) hanno potuto mettere in pratica un pò di nozioni apprese e soprattutto avere il tempo necessario per poter gestire la propria modella senza pressioni o distrazioni. Io stesso mi sono tenuto in disparte salvo poi osservare quanto realizzato, dando consigli a posteriori da rimettere subito in pratica in una successiva sessione. 


Mia madre immersa nella lettura al caldo. Zuiko 17mm Pro



Patrizia e Lorenzo in un momento di confronto dopo la sessione singola di Lorenzo


In questo frangente abbiamo utilizzato due "set". Un primo, molto semplice, con portafondali portatile e un paio di teli come sfondi con luci Led (Godox LED500W) e flash su stativo con Softbox, un secondo più dinamico con solo un flash su stativo e un led portatile che sfruttava la zona "scala" e "poltrona".



VID_20180325_173717 from Ugo on Vimeo.
Ecco come appariva la nostra tavernetta-zona notte





Milena M.  [Led + Flash su sfondo nero]




Contrariamente a quanto molti  "master" affermino, io sono sempre stato molto chiaro con i partecipanti ai miei corsi: non è durante il workshop che si devono realizzare foto belle o interessanti ma, piuttosto, sviluppare idee e padroneggiare qualche nuovo strumento da poter poi mettere in pratica a tempo debito.

La sensazione che sia tutto troppo costruito e organizzato, è sempre uno dei limiti dei Workshop, e proprio per questo, in questa ultima fase ho lasciato completa libertà decisionale, anche sul tipo di abbigliamento per ogni scatto, chiedendo a Milena e Vale di mettere a disposizione tutto il repertorio e facendo creare al fotografo di turno lo scatto da zero. 



Dal Mavic di Lorenzo, la nostra Base Operativa nella Murgia

Tutti i partecipanti hanno trovato molto interessante questa ultima fase, in cui hanno avuto modo di gestire interamente la creazione del loro scatto. Imparare a cavarsela con illuminazione minimalista e un ambiente a tratti improvvisato era una delle finalità di questo viaggio.

Purtroppo anche queste ultime ora sono volate via velocemente, lasciando spazio e tempo solo per una ultima cena, stavolta a casa a base di pietanze tipiche del luogo tra cui una bella "cialledda calda", per poi caricare il nostro van e ripartire alla volta di Parma, dopo una altra lunga notte in autostrada. 



Tutto è pronto per ripartire :(

Dopo una notte di viaggio, si torna a vedere il sole. Casa è vicina




Si ringraziano Milena e Valeria Munteanu, le nostre infaticabili modelle





Strumenti ed Accessori Consigliati

Durante questi giorni di corso abbiamo utilizzato diversi accessori per diversi copi differenti. In questo piccolo ultimo paragrafo vorrei sottolineare l'utilità e la qualità di un sistema di illuminazione portatile efficiente e flessibile, che ci ha permesso notevole libertà di azione.

Vi ricordo e consiglio caldamente di comprare il vostro materiale fotografico presso il vostro rivenditore di fiducia. Soprattutto il Marchio Godox, in collaborazione con la distribuzione italiana ufficiale, sta attuando una campagna prezzi molto molto aggressiva. Supportiamo l'importazione ufficiale!


Led da Studio.
di tutti i Led utilizzati fin ora, se avete la possibilità di utilizzare una rete elettrica, non lasciatevi sfuggire la serie SL di Godox. In particolar modo il modello SL60W ha un rapporto qualità prezzo incredibile e permette l'utlizzo di tantissimi accessori.
E invece preferite la possibilità di un uso misto, quindi anche a batteria la serie a "pannello" LED500W è un ottimo compromesso tra portabilità, potenza e flessibilità, utilizzabile in maniera interessante sia come luce primaria che secondaria.

Led Portatili
Un ottimo punto di partenza per utilizzare in maniera creativa una luce ausiliaria led è il Godox LD380II di cui mi sono già occupato qui, tempo fa. Piccolo, versatile, davvero utile.


Flash 
In un utilizzo misto come quello che abbiamo affrontato, il GODOX AD200 è un vero campione. potentissimo e versatile in ogni situazione è davvero un flash fantastico per ogni situazione.


Per un uso più quotidiano, senza disdegnare impieghi impegnativi anche off-camera la serie speedlight Godox V860II (con batteria al litio) o V685 con il trasmettitore X1-T
Non dimentichiamo un bel cavetto TTL che può sempre tornare utile.

Supporti e diffusori

Qualsiasi cosa decidiate di utilizzare, non lasciatevi scappare il kit Staffa + Softbox (in diverse misure). nello spazio di una borsina, un piccolo studio portatile da utilizzare ovunque. Della Staffa S mi sono già occupato varie volte, cercate nel blog. Vi ricordo solo che è fondamentale!


Si ringrazia per il supporto tecnico e la collaborazione alla realizzazione del corso





Distributore per i marchi 






WWW.UGOBALDASSARRE.COM





IMPORTANTE

Questo Blog è frutto della mia passione per la fotografia, per il mio lavoro e per la scrittura. Se ti piace, e vuoi supportarlo, condividine i contenuti con chi vuoi. Grazie per il supporto.








Nessun commento:

Posta un commento

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.