// Post-Produzione Si-No-Forse-Ma-Chissà

Spuntano come i funghi, ormai, gli anatemi contro la "post", i rinnegati dello sviluppo digitale, i sostenitori del "no pp".
Che a ben vedere, poi, non sanno neanche di cosa stanno parlando, perchè qualsiasi cosa si pubblichi on line è per forza post-prodotta. Un jpeg è un file rifinito e alterato, per definizione. Forse non in un programma esterno, ma direttamente dalla macchina (secondo alcuni parametri sotto il nostro controllo o che comunque vanno impostati) ma in ogni caso non esiste fotografia che non sia Post-prodotta.





Martina - Ritratto di test - 2017


Quello che possiamo decidere è se lasciare questo processo al caso (e ai preset della nostra macchina fotografia o qualche altro automatismo) oppure imparare ad agire sul nostro file in maniera intelligente. 

Che cosa intendo dire? Qualsiasi file esca da una qualsiasi macchina fotografia non può essere sicuramente come noi vogliamo che fosse. Su questo non ci piove. Piccole o grandi modifiche locali possono sempre rendere migliore la nostra interpretazione di quanto registrato dal sensore.

Ma si può stabilire cosa e come sistemare?
Qui viene il bello ed il difficile della faccenda. Occorre avere una visione, innanzi tutto, fotografica e un obiettivo finale da raggiungere. Occorre una capacità di analisi del proprio scatto e l'individuazione di problematiche risolvibili. 

Occorre quindi una cultura fotografica, una idea da perseguire e la capacità tecnica per poterlo fare. 

Nella post produzione selvaggia che spesso si incontra in rete (la maggior parte, soprattutto nel mondo amatoriale) tutte queste condizioni non si verificano. Si "prova" a sistemare una foto, si "smanetta" con le impostazioni fino a trovare un risultato che piaccia (ma se il mio gusto personale non è allenato, coltivato, ricercato, che cosa sto assecondando?).



Il risultato finale


Ogni fotografia è un piccolo progetto che deve compirsi nel suo ciclo completo che va dalla visione allo scatto, per finire con la sua realizzazione finale coincidente con la nostra sensazione iniziale.


Ieri ho messo a titolo di esempio il processo di post-produzione che avrei adottatto per una immagine come questa che riporto in esempio.

Ad un primo approccio, sul Raw, cerco di ottenere il maggior numero di opzioni su cui poter agire (bilancio il colore, apro le ombre, regolo leggermente l'esposizione)

Le zone da sistemare. Un piccolo progetto visivo 

Analizzo ora il file per individuare le problematiche che voglio risolvere. Attenzione!! Problematiche di questo caso specifico! Questa analisi, quindi, sarà valida solo per questo caso. Altra foto, altro ragionamento . Altri problemi, altre soluzioni.
Cosa non mi piace? La pelle troppo lucida sotto gli occhi e sul petto, qualche brufoletto di troppo, alcune zone della pelle che non hanno una colorazione uniforma.
Il risultato finale sarà la mia personale interpretazione di Martina, non qualcosa che abbia una velleità descrittiva/realistica. E' un ritratto, io sono l'autore, io do la mia visione finale di questo progetto.





Ecco quindi che risolti i "problemi" passo alla parte di rifinitura. Voglio ombre più marcate che disegnino meglio i lineamenti, attenuare il disordine dei capelli nelle zone periferiche (li farò confondere con lo sfondo), renderò più leggibile il viso rispetto al resto. 



Ho realizzato, quindi tutta una serie di interventi, mirati, per ottenere un preciso risultato finale. 




Ti è piaciuto questo piccolo percorso?
potrebbe interessarti il fatto che a breve ci sarà il Workshop di Ritratto in cui si analizzeranno tante di queste problematiche.
Se invece pensi che questi interventi siano qualcosa di estremamente complicato, devo deluderti: sono interventi con strumenti di Photoshop davvero comuni. 




>> PROSSIMI CORSI E WORKSHOP IN ARRIVO <<

il 29 Ottobre  - Corso Base di Photoshop [docente Fabio Bertozzi]

il 26 Novembre - Workshop di Ritratto con Ugo Baldassarre 

new!
il 21 Gennaio 2018 - Workshop di Ritratto con Ugo Baldassarre 


il 24 Marzo - Workshop di Ritratto a Matera con Ugo Baldassarre 





Se pensi che qualcosa ti possa interessare, contattami subito.   >> info@ugobaldassarre.com

Nessun commento:

Posta un commento

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.