// Introduzione alla Street Photography

Domenica scorsa ho tenuto un incontro gratuito per parlare di "street photography". L'evento, che si inserisce nel discorso di pillole di fotografia che ho iniziato a portare avanti da un annetto circa a scopo promozionale (ma non solo), ha richiamato l'attenzione di un bel gruppo di partecipanti, dal semplice curioso al più esperto e navigato. 


Introduzione alla Street Photography c/o Modulo Eco, Pr


Parlando di "strada" ho ritenuto che sarebbe stato carino trascorrere queste due orette nel cuore della nostra città, Parma, e non in un classico ufficio-studio-aula. A questo proposito, è capitato proprio a "fagiuolo"  il Modulo Eco, una struttura all'avanguardia ed eco-compatibile a basso impatto ambientale(se così si può dire), posta nel cuore della città a scopo dimostrativo. 

Al nostro ingresso, dopo una fredda nottata, la temperatura interna, ottenuta solamente mediante isolamento termico era già di 19°. Altissima l'efficenza termica del progetto!



L'ambiente, strutturato come una aula illuminata da tutti e 4 i lati da ampie finestre, ha un elevatissimo grado di efficenza termica e di isolamento,  ed è liberamente utilizzabile da chiunque ne faccia preventiva richiesta: corsi, dimostrazioni, laboratori, conferenze... basta prenotarsi e utilizzarlo! E' una bella opportunità che il Comune ha messo a disposizione di tutti.

Le due ore sono trascorse parlando di autori, approcci fotografici e le tecnologie più adatta a muoversi liberamente in strada. 



Uno dei punti salienti della mia presentazione è stato quello relativo alla enorme varietà di stili ed approcci che la fotografia di strada può avere. 
Completamente in controtendenza rispetto agli approcci più "assolutistici", e come ho già rimarcato in precedenti interventi in questo blog,  reputo la fotografia di strada una esternazione del nostro "io" in un ambiente privo di controllo, non un semplice cercare "qualcosa in un luogo". 




Per tanti la fotografia di strada è solo un saper cogliere un momento interessante all'interno del quotidiano, condito con un pò di composizione fotografica. E' un aspetto sicuramente decisivo e di grande impatto in questa tipologia di foto, ma non è l'unico approccio. 
Tendenzialmente reputo interessante qualsiasi approccio di fotografia di strada se l'autore si dimostra altrettanto interessante, mediante il suo metodico e costante lavoro di documentazione del quotidiano.
Quindi non sarò certo io a raccontarvi cosa è la fotografia in senso assoluto. 

Dopo la parte teorica abbiamo fatto 4 passi in una splendida mattinata soleggiata e animata. Parma è davvero bella, c'è poco da fare, e mi fa piacere che queste iniziative contribuiscano a farla osservare con occhi diversi. 


Un dato interessante è quello che ho potuto osservare direttamente sul campo. Tra i partecipanti c'era un alto numero di fotocamere mirrorless (Olympus in particolar modo, ma questo è comprensibile visto che alcuni partecipanti erano di un gruppo dedicato a questo marchio) e qualche reflex. E' stato chiaro subito, a tutti, da subito, quali fossero i limiti di una attrezzatura vistosa e rumorosa. 
Quello che mi ha lasciato da pensare, però, ancora è di come, praticamente tutti gli utilizzatori di fotocamere reflex avessero le idee abbastanza confuse su cosa fosse una mirrorless. E' necessario quindi continuare ad informare e diffondere informazioni corrette su questo tipo di strumenti, evitando il solito e scontato scontro diretto con tecnologie più classiche. 

Le mie due compagne di strada, ieri. Lumix GX80 e Lumix G7

A scopo dimostrativo avevo portato con me la mia Lumix G7 con il Panasonic-Leica 15mm f/1,7 e una GX80 gentilmente messami a disposizione dal negozio Photoshop Parma con un compatto 12-32 mm f/3,5-5,6. I display orientabili, la silenziosità, l'estrema portabilità e la poca presenza scenica giocano a favore di queste macchine, permettendo riprese spontanee e originali in situazioni anche abbastanza complicate.

La mattinata si è conclusa con grande soddisfazioni per tutte e qualche bello scatto nella scheda di memoria. 



Si ringrazia:

Photoshop Parma - via Silvio Pellico  www.photoshopparma.it 
Fowa - Panasonic 

Manifattura Urbana (Francesco Fulvi) http://manifatturaurbana.org 


Ilenia Ognibene e Michela Fauda per le foto di backstage

Tutti i partecipanti alla mattinata




Il prossimo appuntamento con una pillola di fotografia è per il 12 febbraio. Doppia data dedicata alla fotografia Base e al Ritratto. La partecipazione è gratuita, è solo necessario prenotarsi via email.




www.ugobaldassarre.com

Nessun commento:

Posta un commento

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.