// Martina e Veronica - Ritratti

Ho un piccolo ufficio nei pressi della mia abitazione, ed è il luogo in cui organizzo e gestisco la mia attività fotografica. Non è sicuramente uno studio fotografico, bensì un luogo dove poter appunto star tranquillo, stampare, editare, incontrare clienti, etc. Nonostante questo, qualche volta, sono riuscito ad utilizzarlo anche per qualche scatto. E così è stato anche venerdì, quando mi è venuto lo "schiribizzo" di scattare qualche ritratto utilizzando i flash, la "nuova" Nikon e provando a sfruttare il nero di sfondo del muro, appena tinteggiato.





Per realizzare qualcosa del genere occorrono sicuramente due cose fondamentali: una ottima truccatrice e dei soggetti molto pazienti e di piacevole compagnia. Condividere uno spazio così piccolo e scomodo per così tanto tempo.. però ho portato le patatine :)
Martina l'avete già conosciuta qualche settimana fa. Le ho chiesto di prestarsi a questo esperimento perchè mi interessava vedere come se la cavava anche in una situazione di questo tipo. Veronica, invece, l'ho fotografata per la prima volta, e nonostante questo genere di servizio e situazione non sia proprio l'ideale preambolo per iniziare una collaborazione (in genere mi adopero sempre per qualcosa di più semplice e meno costruito per "rompere il ghiaccio), si è comportata benissimo e si è pure divertita molto.


Purtroppo non sono mancati i problemi tecnici: uno dei due ricevitori non ne ha voluto sapere di funzionare e quindi l'idea originale di utilizzare due fondi di luce vera si è trasformata in una comunque ben riuscita sessione a luce singola + pannelli riflettenti.


Ho fatto arrivare la luce principale (un Flash Nikon SB 25) dall'alto frontalmente o lateralmente, utilizzando un grosso pannello di schiarita dal basso e un altro pannello posto dall'altro lato del viso.
Il problema più grosso, in queste situazioni è il poco spazio per posizionare le luci che quindi costringono ad usare dei diaframmi abbastanza chiusi. Ho impostato il flash su una potenza molto bassa (che però ha avuto il vantaggio di darmi dei tempi di ricarica rapidisimi) e ho scattato quasi tutta la sessione con il 70-300 VC SP della Tamron, una ottima lente che intorno a f/7,1-8 ha una ottima nitidezza senza esagerare... gli stessi diaframmi su ottiche Olympus avrebbero dato risultati ancora più nitidi, che volevo evitare.




L'effetto dello sfondo nero su questo tipo di ritratto mi piace molto. I visi "sbucano" dal nulla e hanno un look davvero interessante. Nei prossimi giorni amplierà questa serie, utilizzando ormai bene o male lo stesso set-up di luci.
Sono sempre più convinto di aver fatto bene ad abbracciare la filosofia degli Speedlight come fonti di illuminazione artificiale. E' veramente poco quello che non si riesce a fare  e la comodità e la praticità sono davvero insuperabili.

WWW.UGOBALDASSARRE.COM

Make Up: Chiara Montemurro
Modelle: Veronica Ghidini - Martina Saracchi




NOVITA' - IDEA REGALO : RITRATTO

Ti piacerebbe imparare, migliorare e divertirti realizzando splendide fotografie ? Vorresti avere a tua disposizione attrezzatura, modella, trucco, e qualcuno che ti dia delle dritte sia in fase di scatto che dopo?
Ecco una splendida idea per te allora. Un "workshop personalizzato privato"! Pianificheremo il tuo servizio fotografico dalla A alla Z e lo realizzerai da solo con il mio supporto e dei miei collaboratori. Nessun altro fotografo presente, nessuna condivisione di spazi, o sessioni a tempo... un pomeriggio, o un giorno intero tutto per te, completamente personalizzabile.  Chiedi subito informazioni!
Come tutti i miei servizi è possibile anche regalarlo a qualcun altro sotto-forma di BUONO REGALO.


Nessun commento:

Posta un commento

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.