// Mariano Silletti + Ludovicu

Era fredda e piovosa quella mattina di fine ottobre, ma ormai avevo deciso di andare a conoscere Mariano di persona e vedere la sua mostra, e nonostante i tempi stretti niente mi poteva fermare.
Mariano Silletti, classe 72, è un ragazzo (sì, è un ragazzo, va bene?) originario della provincia di Matera.

Mariano Silletti - Ludovicu

Perchè vi parlo di lui? Perchè, semplicemente, è uno degli autori più interessanti in circolazione e basta dare uno sguardo al suo pluripremiato Ludovicu per capire che le sue fotografie hanno qualcosa in più.
Qualche giorno fa ho re-incontrato Mariano proprio nella nostra Matera, davanti ad un buon caffè.
Ne ho approfittato per fare due chiacchiere a 360° sulla fotografia e sul sul lavoro più importante al momento, Ludovicu appunto.

Mariano Silletti - Ludovicu

Chi come me ha avuto la fortuna o, sarebbe meglio dire, il buon senso di andare a vedere l'esposizione al Festival della Fotografia Etica di Lodi, capirà subito di cosa io voglia intendere se dico che non è la tecnica o la perfezione estetica che rende unica ed indimenticabile l'opera di Silletti, ma piuttosto il modo in cui lascia l'osservatore in preda a diversi stati d'animo che passano dalla angoscia allo smarrimento, terminando con quello che è stato giustamente definito come uno stato di "sospensione".

La storia di Ludovicu, che si è assicurata il primo premio nella categorie Short Stories è una delle tante storie di persone che arrivano dal nulla e altrettanto nel nulla spariscono. Mariano ha preso parte alle ricerche dell'anziano malato di altzeimer in tutto il territorio circostante Montescaglioso fino alle porte di Matera, per intere settimane. Ma Ludovicu, come opera fotografia, non è un reportage in senso stretto di questo. E' di più. Più che guardare immagini, sembra di sentire emozioni. Il buio, il senso di dolore, paura, ricerca, ossessione, e di morte. E poi la pioggia, battente, incessante. Non si sa che fine ha fatto questo uomo, e lo si capisce semplicemente guardando il racconto fotografico, prima ancora di sentirlo dire dall'autore.

 Mariano Silletti - Ludovicu

Mariano Silletti - Ludovicu


Ecco la descrizione del portfolio dello stesso autore (dal suo sito)

"Ludovicu è scomparso. Era arrivato a Montescaglioso (Italia), con la sua famiglia, dalla Romania. Ludovicu ha appena 57 anni, da tempo soffriva di Alzheimer. Un giorno di dicembre del 2013, è uscito di casa e non è più tornato. Veronica, sua moglie, lo ha atteso per ore. Alla fine è venuta alla nostra caserma.La storia di Ludovicu ha toccato la mia anima. E io, carabiniere e fotografo per passione profonda, non volevo che questa storia fosse dimenticata. In inverno, la notte arriva con troppa velocità. La casa di Ludovicu è al centro del paese. Tutto aveva il sapore della povertà. Le mura umide e scrostate. E poi, il dolore di Veronica. La sua stanchezza. Avevamo bisogno dei vestiti di suo marito: ha tirato fuori con lentezza i pantaloni, la biancheria. I cani dovevano annusarli per cercare una traccia.
Vorremmo dare una speranza a Veronica. Combattiamo i cattivi presentimenti, vogliamo ritrovare quell’uomo smarrito.
Cerchiamo nelle campagne, entriamo in casolari abbandonati. Vi troviamo altre storie, intrecci dei cammini di altri uomini e donne. E’ un paesaggio di malinconia in questo inverno.
Mentre lo cercavamo, ci siamo imbattuti in mille mondi diversi. Altri migranti, i pastori, i contadini, i nostri paesani. Ho guardato a tutti loro con altri occhi.
La nostra ricerca è stata ostinata, i miei obiettivi hanno sfuocato, per dire meglio quanto ci stava accadendo. Ho sfiorato un mistero, e me ne sono reso conto. Ho visto paura e dolore. Un uomo svanisce senza lasciare alcuna traccia. Mi sono sentito circondato da ombre e volevo che si dissolvessero. Una primavera, dopo l’inverno. Volevo che ci fosse un conforto anche nel pieno di questi mesi di oscurità.
A oggi Ludovicu non è ricomparso."

Mariano Silletti - Ludovicu

La cosa che mi ha colpito in assoluto più di tutto, però, è la vicinanza del tema ad ognuno di noi. La grande bravura di Mariano sta, a mio avviso, nel aver reso grande una storia normale, senza andare a cercare sensazionalismi al di la del mare per dire di aver visto la guerra, o traversare l'adriatico fianco a fianco con i migranti o tanti altri temi impegnativi ma di facile presa sul pubblico. Ludovicu è una storia come tante di solitudine e disperazione, di una persona qualunque, che improvvisamente si spezza, lasciando dolore, speranze, per poi spegnersi nell' oblio.

Esci strapazzato dalla visione di tutto questo. Hai delle domande in testa, ma non trovi le risposte. E gli occhi di quella donna, di quella moglie ti entrano dentro in profondità e ti lasciano con un senso di impotenza dinanzi a quella che domani potrebbe diventare la storia di qualcun altro, e poi qualcun altro ancora.

Un momento delle presentazione a Lodi. (Sn Mariano Silletti, dx Franco Paggetti)

Ludovicu è stato premiato al World.Report Award 2015| Short Story Award e Moscow International Foto Awards 2015 – Editorial Photo Essay

Per saperne di più  ecco il sito ufficiale di Mariano Silletti






Nessun commento:

Posta un commento

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.