// Al Frantoio

Da che ho memoria Novembre è il mese delle olive. Per chi non è delle mie parti questo accostamento può risultare un pò astruso, ma, per chi possiede un uliveto, l'inizio di novembre coincide sempre con il periodo della raccolta e della spremitura. Non so quanti di voi possono asserire di aver mai assaggiato un olio davvero puro di oliva: io sono fortunato in questo senso, perchè la mia famiglia lo produce da decenni (e chi lo ha provato non riesce più a vivere senza ahah).





I passaggi fondamentali della produzione sono due: la raccolta e la spremitura. Soprattutto nella seconda fase c'è bisogno di tanta tanta attenzione e controllo durante tutto il processo, onde evitare contaminazioni. Il nostro olio è solo da "prima spremitura". 




Le olive vengono prima schiacciate in una specie di mola. Il prodotto, una specie di pasta viene poi raccolto e disposto su alcuni dischi che andranno poi nella pressa, da cui si otterrà poi l'olio vero e proprio, previa separazione, tramite centrifuga, dell'acqua dall'olio.

Attraverso questo passaggio le olive macinate passano ai dischi per la pressa


Ecco i dischi nella pressa con all'interno la "pasta" di olive. Si vede già l'olio fuoriuscire


I vari clienti aspettano poi l'uscita del proprio olio con i caratteristici contenitori, attenti che non vengano commessi errori di consegna.










Nessun commento:

Posta un commento

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.