// Serata di Fotografia #1 - Paesaggio Naturale

E' già da qualche anno che tento di trasmettere passione e amore per la fotografia ai ragazzi che si iscrivono ai miei corsi base ed intermedi. Da quest'anno ho deciso di integrare il tutto con la presenza di altri fotografi specializzati in campi differenti dal mio per poter offrire una visione a 360° su questo meraviglioso mondo. 
La prima serata si è svolta ieri sera, 20 Novembre, ed ha avuto come ospiti due giovani fotografi parmigiani specializzati nella fotografia di paesaggio e, in particolare, con una particolare attenzione al territorio dell'appennino tosco-emiliano.

foto di Erik Concari 


Ci racconta Erik, a proposito di questa suggestiva immagine che la magia di questa luce lo ho spinto ad osare con un filtro ND, per tentare qualcosa che andasse oltre... direi che ci è riuscito alla grande


Misha Cattabiani ed Erik Concari hanno accettato con grande entusiasmo il mio invito a prendere parte a questa serata e hanno portato, oltre a stampe e audiovisivi, tutta la loro passione per la montagna e la natura in generale.



foto di Misha Cattabiani

il momento perfetto, giusto, ideale, può durare solo pochi secondi. Bisogna essere pronti a coglierlo al meglio, anche dopo aver atteso magari per ore, il sorgere del sole. Essere pronti, a livello fisico, mentale, e di attrezzatura, è l' ABC se si vuole davvero portare a casa le foto che si desidera fare.  

"Un buon consiglio per iniziare? Partire da cose semplici e percorsi sicuri. La montagna può essere pericolosa se non affrontata nel modo giusto. Scarpe adatte ed attrezzatura come vestiario tecnico fanno la differenza."  Misha. 


La serata ha offerto tanti spunti di riflessione a tuttotondo sul mondo della fotografia, non solo naturalistica, e tutti siamo rimasti incanti dinanzi alle bellissime fotografie che gli autori hanno condiviso con la platea.
La cosa che credo abbia colpito tutti maggiormente è stato il prendere coscienza di quanto, per quanto si possa dire di conoscere un posto, una zona, un territorio, questo riesca sempre a sorprenderci in maniera differente offrendo sempre qualcosa di nuovo.
Il vivere un luogo, seguirne i ritmi e il flusso vitale è stato il consiglio più importante che Misha ha saputo condividere con tutti noi.



Erik Concari - la prima delle due foto, con quei rametti sulla sinistra, in alto, è servita come spunto per parlare di come questa fotografia non sia manipolata digitalmente. Quei rametti, facilmente rimovibili sono stati volutamente lasciati. Dice Erik "sarei dovuto essere stato più attento in fase di ripresa, ma ormai è andata così".


Erik, che contrariamente a Misha, non fotografa di mestiere (ma non per questo è da meno in termini di qualità, sia chiaro) tende subito a precisare che il suo approccio è meno estremo e, nonostante tutto, contrariamente al suo "collega" a volte "concepisce" la presenza umana all'interno della sua visione fotografica per offrire il senso di grandezza della natura e delle proporzioni.

foto di Misha Cattabiani


"Bisogna essere pronti e allenati anche fisicamente. In inverno, tra zaino, vestiario tecnico e attrezzatura fotografica, si arriva a portare anche oltre 20kg di peso" Misha.

Alcune foto hanno offerto spunto per interessanti considerazioni sul concetto di post produzione o sviluppo digitale e di come questo di discosti completamente dal "fotoritocco". La differenza (e trovo molto condivisibile a mio modo di vedere questa interpretazione che viene data) che i nostri fanno tra questi termini spesso usati a sproposito, è che il primo (sviluppo digitale) non va a distruggere il DNA di una fotografia, ma è solo volto a renderla migliore e vicina all'idea che l'autore aveva già nel momento dello scatto; il fotoritocco, invece, va ad alterare in maniera pesante e spesso inverosimile la realtà rappresentata.

Misha ed Erik ci hanno talmente coinvolto con le loro emozionanti foto che è venuto naturale approfondire anche l'argomento workshops che i due tengono regolarmente durante tutto l'anno. L'entusiasmo è stato tale che molto probabilmente, al rilascio del prossimo calendario degli eventi, parteciperemo in massa.
Una delle caratteristiche più interessanti di queste iniziative, contrariamente a moltissime altre dello stesso tipo, è la presenza sul campo, oltre che dei due fotografi, di una guida alpina specializzata. In questo modo si unisce al meglio la conoscenza tecnica con quella del territorio, rendendo l'esperienza estremamente più interessante.

L'approccio semplice, sia umano che fotografico, alla natura; il vivere il momento inseguire la propria visione sono la chiave di lettura del lavoro di questi due bravi fotografi. 


Misha Cattabiani 

Tra le varie esperienza che ci hanno portato va sicuramente menzionato il libro/mostra "Atmosfere in Appennino" (purtroppo esaurito, e fortunamente acquistato a tempo debito) che vede la partecipazione anche di un terzo fotografo, Roberto Roberti e il recentissimo calendario 2015, sempre a cura degli stessi autori.

Recentemente una fotografia di Misha è diventata la copertina della monografia della rivista Meridiani dedicata all' appenino Tosco-Emiliano.


foto di copertina di Misha Cattabiani


La serata si è conclusa con la visione delle stampe fine art (realizzate quasi tutte dallo stesso Misha che è anche un ottimo stampatore) che i nostri hanno portato, argomento questo quanto mai caro sia a loro che al sottoscritto (che da sempre spinge sulla necessità di stampare le proprie foto, quale ultimo e definitivo passaggio per ogni istante catturato che si vuole per davvero preservare nel tempo e nella memoria). 



Per contatti con i due autori ed informazioni sulle loro iniziative:

Misha Cattabiani :: sito
Erik Concari :: Erik Concari - Facebook

Per informazioni su altre iniziative simili e prenotazioni potete contattarmi al solito contatto email: info@ugobalsassarre.com


Tutte le foto pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori e sono utilizzate con il loro consenso. 






1 commento:

  1. Bellissima serata, veramente molto interessante e ricca di spunti per chi ama la fotografia...grazie ancora.

    RispondiElimina

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.