// C'è chi ce la fa...

... e chi proprio non ce la fa ad azzeccarne una. 
Abbiamo già ampiamente parlato nel corso degli scorsi mesi di fiaschi annunciati (e non) e non posso esimermi dall'inserire in questo "angolo della cattiveria" anche Samsung con il suo nuovo progetto NX mini.




Lo so, io stesso qualche mese fa ho tessuto le lodi di NX1000 e NX300 (e devo ammettere che sono ancora tra le pagine più visitate del blog) ma è anche noto come un buon prodotto da solo non basti a decretarne il successo di un brand o un sistema.
Lanciarsi nel mondo della fotografia "a sistema", come piace chiamare ultimamente la possibilità di accedere a numerosi lenti ed accessori, non è certo un impegno da prendere in mattinata e abbandonare alla sera stessa.


Samsung in particolar modo, che non gode nè nella fiducia nè del supporto della "fotografia specialistica" (quella dei negozi professionali diciamo) ma solo della grande distribuzione (con tutti i limiti del caso - e non mi sto riferendo a competenze specifiche ma proprio alla pachidermica macchina organizzativo-commerciale), è uno di quei brand che credono in un progetto da "Natale a Santo Stefano".
Se ad ogni acquisto non regalassero mille milla cose (tablet, tv, buoni sconto) le vendite delle mirrorless Samsung sarebbero pari a zero, e non certo per la qualità del prodotto, che ripeto è molto buono.
Servirebbe una strategia volta a confortare e rassicurare il proprio acquirente, che dica "ehi, tranquillo, stai spendendo dei soldi, ma l'investimento è al sicuro" ed invece, cosa ti inventano? Un nuovo sistema!!

Capiamoci, nel giro di meno di 10 anni 3 sistemi ad ottiche intercambiabili con tra baionette diverse. Se qualcuno se lo fosse dimenticato la Samsung aveva messo in commercio (con Pentax) un clone della K20, che si chiamava GX che è durato come il battito d'ali di una farfalla.

Nx Mini è il nuovo sistema inventato da Samsung per cercare di fare breccia nel cuore dei fotografi della domenica. Costruita attorno ad un sensore da 1" (come quello di nikon 1) e di dimensioni davvero microscopiche (come una compatta), disponibile in eleganti colori pastello, con wi fi, nfc, etc etc la NX Mini ha tutto per piacere alla massa, tranne il fardello di chiamarsi Samsung.
La morte del sensore da 1" ce l'ha fatta vedere Sony già: macchine ad ottica fissa di alta qualità (Rx100, Rx10). Samsung sembra invece voler "sfidare" Nikon (un pò come sparare sulla croce rossa) sul terreno delle piccole ad ottica intercambiabile. Ma se neanche Nikon con tutti i soldi che ha speso è riuscita a spingere il suo sistema (che tra l'altro è vagamente compatibile con la miriade di ottiche Nikkor) che cosa vuol fare Samsung? 
Prepariamoci alla prossima ondata di bundle e offerte per svuotare i magazzini perchè per come la vedo io questo sistema Nx Mini sarà un buco nell'acqua, abbandonato ancor prima di nascere. 
Tre ottiche al momento disponibili (da un certo punto di vista è già meglio del sistema M di Canon....) e il sentore è che resteranno queste per un bel pò... 

Dal punto di vista qualitativo non mi esprimo, ma dubito che un sensore così piccolo in abbinamento ad ottiche standard possa fornire chissà quali risultati. Le mirrorless erano nate come alternativa interessante alle reflex proprio per via della medesima qualità di immagine in meno spazio. Attualmente le uniche alternative davvero interessanti sono solo Sony, Panasonic e Olympus.

Nessun commento:

Posta un commento

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.