// Ritorno a Windows

Sono anni che utilizzo sistemi Apple. Avevo messo una croce sopra i pc Windows dopo anni di indigestione tra assemblaggi, overclock e riparazioni presso il mio vecchio datore di lavoro. Overdose, direi, e anche una sfrenata mania volta a rincorrere il benchmark migliore e la configurazione più veloce: ricordo che cambiavo pc praticamente ogni tre mesi!!

Il mio nuovo Pc da lavoro portatile. Una piccola Workstation per Lightroom

Pian piano però la malattia ha lasciato il posto ad una più reale necessità operativa, fase poi terminata con l'approdo alla fotografia digitale dove il pc è diventato uno strumento tra i tanti che vanno utilizzati e non più il centro dell'universo. La necessità che questo fosse anche affidabile e pronto all'uso ogni qual volta servisse e non solo quando andasse a lui ha in parte minato nel tempo la mia fiducia nei Pc classici.

I computer Apple, invece, si sono mostrati fin da subito ideali per lo scopo. Veloci, ben costruiti, affidabili, con ottimi monitor e una gestione dei colori superiore rispetto a qualsiasi altra cosa vista su Windows. 
E allora, perchè questo titolo emblematico? Perchè questo ritorno ad un prodotto ritenuto inferiore?





Sostanzialmente serviva un secondo pc da lavoro, più versatile del mio 21,5 desktop, e il "vecchio" Sony riciclato da mia mia moglie che usavo per mostrare delle slide e qualche anteprima rischiava un infarto digitale al solo vedere un file da 24 megapixel, figuriamoci un catalogo di migliaia di foto. Serviva qualcosa, e velocemente. 
Sono stati giorni concitati, tra mille cambi di idee e valutazioni ma alla fine l'ha spuntata lui. Il mio attuale desktop iMac ha quasi 4 anni, per cui investendo del denaro sonante volevo almeno qualcosa di nuovo con un pò di garanzia e qualche anno di sicurezza (ragionamento che mi ha fatto escludere l'acquisto di qualcosa di usato).

Il vero grosso problema è stato decidere se stare su un monitor da 17  o da 15. I monitor dei pc windows hanno una pessima tendenza a mostrare dei colori assolutamente sballati e privi ci contrasto. Provate ad accendere un pc Windows e provate a visualizzare qualcosa di nero, ad esempio, se ci riuscite. Ho aperto la home del mio blog e mi stava venendo da piangere in effetti.

Dopo una consultazione veloce con il buon Fabio, che mi ampiamente assicurato (e rassicurato) che sarei stato tranquillamente in grado di lavorare  su un monitor pc ma solo dopo una bella taratura, mi sono convinto.
Ed effettivamente, dopo aver creato i profili per i due monitor (grazie Color Munki) che andrò ad utilizzare (quello integrato e un monitor esterno) la musica è cambiata drasticamente. Certo la risoluzione del 15" non è Full HD, ma i colori e i neri sono ottimi adesso.
Mi sento quindi soddisfatto dell'investimento fatto in un moderno pc portatile con processore I5 di terza generazione, 8 giga di ram e una bella schedona video 3D. Sono pronto a tutto!! Se consideriamo che al 99% delle volte ci girerà solo Lightroom, direi che sono più che a posto.
Tra l'altro anche iCloud, di cui ho solo recentemente scoperto i vantaggi, funziona sotto Winzozz. (ho scoperto che basta scaricare un pannello di controllo) Tutto sommato, ho trovato proprio quello che mi serviva. Un pc potente e leggero, autosufficiente, che posso portare con me per lavorare anche fuori casa. E me lo sono preso pure bello :P

Perchè non ho preso un altro Mac? Se avessi preso il 15" avrei speso 4 volte tanto, mentre il 13 è davvero troppo piccolo per lavorarci su e troppo costoso allo stesso tempo per pensare di usarlo con un monitor esterno. Il budget, in poche parole non era molto alto, e generato, al 50% dalla vendita della NX1000 (salutiamola, e chiudiamo il veloce capitolo Samsung).

Devo ammettere che il primo approccio con win8 non è poi stato malaccio. Anzi! la macchina è veloce, si avvia in un lampo. Se riesco a tenerla scollegata da internet abbastanza a lungo potrebbe anche restare stabile. Speriamo bene, dai :)

1 commento:

  1. E' un problema che a lungo ha assillato pure me con il portatile. Non mi andava di tornare a Winzozz, ma i Mac Book Pro costano l'iradiddio.
    Per ora me la sono cavata con un SSD. Appena mi molla pure questa vedrò il da farsi.

    RispondiElimina

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.