// Photographers, Photoart, artist, fine art ph etc etc

Scattare una foto è una cosa tutto sommato semplice. Non c'è tanto da girarci attorno.  Diffidate da chi si auto-definisce artista, fotografo fine art, e spaccia ogni suo scatto per arte.
Lo abbiamo già detto, ripetuto alla nausea, ma ad ogni ondata di nuove "leve" (= gente che ha comprato una macchina fotografica) c'è un moltiplicarsi del fenomeno.
Mi è capitato anche, ad esempio, di leggere una "divertente" locandina di una mostra di Cartier-Bresson in cui viene affiancato da un pacchianissimo "photographer".  Posso concepire (non giustificare, ma concepire ci posso anche arrivare) che tizio pinco pallo possa desiderare darsi un tono scrivendo nome-cognome+photographer (possibilmente con tanti ghirigori illegibili) ma che il più grande e famoso fotografo del mondo debba essere associato alla parola "fotografo" è un pò ridicolo.




Un pò come se leggessimo, che so, Dante Alighieri Poeta.
Avete mai visto un pittore che si firma con "Mario Rossi pittore?". Non credo. Non è ben chiaro, invece, perchè nella fotografia questo debba avvenire. Se si è l'autore di un quadro, è ovvio che lo si ha anche dipinto. Se si è l'autore di una foto, è ovvio che la si è scattata di persona. Ma pare non essere così logica la cosa..
Sarà che, ricollegandoci al discorso iniziale, non essendo poi così difficile praticare una buona Fotografia (nel senso che non è questa arte oscura che molti tendono ancora a far credere che sia) ci si sente un pò più "grossi" e importanti dietro un suffisso "Ph.", l'abuso di questo suffisso/sostantivo (spesso anche in idioma anglosassone) sta diventando ridicolo.
Persone che firmano qualsiasi cosa uscita dalla loro compattina o reflex come se dovesse diventare immediatamente oggetto di aste, o scontro ideolgico tra critici che non ne dovessero identificare subito la paternità. Vi evito la carrellata, sono sicuro che una rapida googl-ata o flickr-ata sarà più esplicita di me in tal senso.

Per non parlare dei FineArt Photographer che nel 99% dei casi sono solo persone che scattano in Bianco e Nero (con conversione digitale) e che non hanno mai neanche provato a stampare davvero in Fineart alcuno dei loro lavori. Io personalmente ne conosco due o tre, e vi assicuro che con quello che spendono in stampe di alta qualità resta ben poco per pensare a nuovi gadget tecnologici, sensori e Iso che tanto animano le discussioni "forensi".

Quale è il ruolo del fotografo? Catturare la luce descrivendo un momento. E lo si può fare in "millemila modi" diversi. Questo è il nocciolo della fotografia, il suo fascino e la sua bellezza. Tutto il resto è "altro".  La post produzione, ad esempio, è sì legata alla fotografia ma è già una branchia più avanzata. Saper post-produrre bene una foto significa possedere notevoli nozioni di gestione della luce e dei colori ma non necessariamente essere un buon fotografo. E' un lavoro complementare allo scatto vero e proprio, che si concentra su altri punti rispetto alla ripresa vera e propria. Non trovo assolutamente riduttivo legare la firma di un mio scatto, ad esempio, a quella di un bravo post-producer. Ad ognuno il suo ruolo e competenze. 

Così come anche l'ideazione, la realizzazione di un look particolare, o uno styling. Chi può pensare che sia bravura del fotografo? Da chi è partita l'idea di base?  Certo il nome più importante alla fine è quello dell'autore dello scatto, che è quello che rende visibile a tutti quello che invece è visibile a pochi (con la fotografia). Ma da qui a dire che è l'autore di quello che c'è nell'immagine ce ne passa. Un pò come pretendere che il fotografo paesaggista stesso sia l'autore di un suggestivo tramonto.

Raccontare è fotografare. Creare è opera di qualcun altro. A volte le cose possono coincidere. Ci sono molti casi in cui fashion designer, architetti, o altre figure professionali evolvono la loro fotografia da semplice "scatto per mostrare il mio lavoro" a fotografia di più alto livello. Stranamente però, continuano ad identificarsi nel loro ruolo principale, non diventano Architetto Fotografo, Stilista Fotografo etc etc a meno che un successo travolgente non trasformi questo ruolo in quello predominante.

E' difficile occuparsi bene, in egual modo e qualità, di più ruoli. E quello del fotografo è già una bella responsabilità di per sè, proprio perchè in quanto narratori e creatori di ricordi si è chiamati a suggellare un evento o un fatto nel miglior modo possibile. Il più bel matrimonio, la coreografia più spettacolare, l'evento più importante possono essere tramandati nella loro reale bellezza (o in meglio, o in peggio) a seconda di come avremo saputo prendere rapide ed efficaci decisioni; di come avremo gestito la luce e lo spazio a nostra disposizione. Alla fine, si torna a quello che si diceva in apertura, no? Catturare la luce per descrivere un momento.



2 commenti:

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.