// Perchè un Blog?

Prendo spunto da quanto accaduto ad un "collega-amico" nel recente periodo per parlare un pò dell'esigenza di tenere un blog. Esigenza, non volontà.
Scrivere qualcosa che riguarda la fotografia, sia mia che in generale è davvero una esigenza, non solamente una volontà di far qualcosa che richiami l'attenzione.
I blog sono contemporaneamente dei diari, ma pubblici.
In effetti c'è una contraddizione. Un diario, è tale, perchè è privato. Ci si può scrivere quello che ci pare tanto nessuno lo verrà mai a sapere, a meno che non lo legga. Il blog è uno spazio privato, personale, però aperto a tutti, un cui possiamo riversare il nostro pensiero, trovando magari qualcuno che lo condivida e inizi a seguire il nostro cammino.


Cammino. Ecco, questo forse è quello che più da l'idea di un blog tenuto quotidianamente o quasi. E' l'evoluzione di una persona, del suo pensiero, della sua visione, del suo essere. 
Scrivere un blog significa prima di tutto raccontare a se stessi come si è, e cosa si fa. Magari tra alcuni anni lo troveremo divertente, addirittura indispensabile per ricordare chi eravamo.

A volte io stesso noto delle contraddizioni in quello che scrivo a distanza di pochi mesi. A qualcuno potrà sembrare giustamente strano, ma invece lo considero normale. E' normale come asserire per anni che il formaggio sulla pizza non ci piace fino a che non assaggiamo una vera pizza con del vero formaggio, o che la frutta non ci piace nel mentre che si continua a comprare frutta di serra prima di scoprire le pere della zia. 
Non è uno spazio per verità assolute, è uno spazio per raccontare qualcosa di sè stessi, vere in quel momento.
A volte, quando le idee si confondono e si perde un pò la bussola del discorso può essere necessario resettare e ripartire, cambiare registro, cambiare opzioni, ma fondamentalmente non muta la necessità di raccontare qualcosa di sè, per se stessi in primis.

Tempo fa in un commento al blog molto seguito di questo amico lessi l'intervento di un tizio che chiedeva come si facesse ad avere un blog, perchè a lui sarebbe molto piaciuto avere dei lettori ma non aveva idea di cosa scriverci. Un pò come voler scrivere un romanzo senza avere una storia da raccontare (oddio in molti lo fanno anche...). Se non si ha nulla da dire in un blog vuol dire che non si ha nulla da voler condividere con se stessi e gli altri. Perchè tenerlo quindi? Meglio Facebook allora. Il blog è una cosa molto più complessa a livello umano

Il mio blog parla per immagini, per parole, per idee. A volte un post nasce da una notizia letta, carpita qua e là; altre volte ci sono considerazioni che scaturiscono da una immagine realizzata; altre ancora da vere esperienze di vita.

1 commento:

  1. Beato te che per vedere le tue contraddizione guardi il calendario... A me basta guardare l'orologio, ahahaha....

    RispondiElimina

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.