// Week End?

Sarà pure un fine settimana, ma sarà bello intenso. E il clima non è che mi stia mettendo proprio dell' umore giusto.
Il clou della settimana è il matrimonio di Cate e Simone, domenica. A Reggio Emilia. Sarà una giornata splendida, me lo sento, son due ragazzi fantastici.
Come tutti i matrimoni fuori sede prevede, però, qualche accorgimento in più, ed eccomi infatti tra oggi e domani a vedere e rivedere piantine, mappe, tempi di percorrenza etc etc. Dovrò anche recuperare un permesso di ZTL che mi hanno gentilmente fatto fare.
Per fortuna avrò con me una valida aiutante, Monica, alla nostra prima uscita lavorativa assieme. Ha accettato molto volentieri di darmi una mano, ma ancor di più io le sono grato per rendermi la vita un pò più semplice in questa domenica di grandi spostamenti.


Si continua nel pomeriggio con un incontro particolare.

Qualche tempo fa sul sito del quotidiano locale è stato fatto un sondaggio che avrebbe eletto la Miss Liceo di Parma. Attirato dall' iniziativa ho seguito un pò distaccato lo svolgersi della faccenda fino a quando non decisi che era il momento di farmi avanti: postai un commento in cui mi rendevo disponibile ad effettuare uno shooting promozionale con la ragazza che sarebbe risultata la prima classificata. La vincitrice è stata proclamata, e quindi eccomi qua pronto ad incontrare Mara, per fare due chiacchiere su lei, il suo futuro, e pianificare quello che faremo assieme nel nostro servizio fotografico.


Stasera si conclude la parte teorica del corso foto intermedio. Sono molto emozionato all'idea ma anche un pò preoccupato: sarò riuscito a trasmettere quello che volevo come volevo? Stasera inizierò a visionare, spero, le prime bozze dei progetti che i ragazzi stanno preparando. Parleremo di linguaggio fotografico, di presentazione delle foto, di portfolii.


Ah, si. Ho preso la A58. E' arrivata stamattina e andando a Reggio mi sono fermato per il ritiro. Giusto in tempo, così domenica può già essere sfoderata come panchinara :)
E già che avanzava qualche spiccio ho preso pure una tracolla Tamrac (visto che di borse non ne ho abbastanza...).

Sempre stamattina, mentre ero a Reggio e stavo scambiando due chiacchiere con la madre della sposa, siamo stati travolti da una simpatica scossa di terremoto. E' proprio vero che riusciamo a tenere l'alta l'attenzione verso un pericolo solo per brevissimi periodi... sono stato preso così alla sprovvista che ci ho messo dei secondi per capacitarmi di cosa succedeva. La scena è stata abbastanza comica.. ci siamo trovati tutti a ballare con le gambe molli per poi cercare, mantenendo un certo contengo, di riprendere le fila del discorso.

Nessun commento:

Posta un commento

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.