// Lightroom 4 vs the world (continua)

E' già quasi un anno che utilizzo Adobe Lightroom 4 per quasi tutto il mio sviluppo digitale. Lightroom era stato il mio primo software, anni fa, ma fu poi soppiantato da Aperture 2 e poi 3 per diversi anni fino all'uscita della 4a versione, che trovai davvero irresistibile.

Avevo già parlato delle qualità del programma e lo avevo decretato vincitore rispetto ad Aperture 3, e fondamentalmente il giudizio è rimasto invariato.
Lightroom 4, che da ieri è giunto alla versione 4.4 (gratuita ovviamente per i suoi possessori) è basato sul motore di Camera RAW 7 (7.4 da ieri anche quest'ultimo) ampliato con una marea di regolazioni aggiuntive unitamente alla gestione di altri moduli per archiviare, stampare, impaginare etc etc tutte le nostre foto. (vi consiglio spassionatamente la lettura di Adobe Lightroom di Kelby per avere una vaga idea di cosa ci si possa fare!).

Rilasciata ieri la nuova versione 4.4 per tutti gli utenti Lightroom 4



Cosa è successo allora nel frattempo per farmi tornare a scrivere su questo argomento già chiuso? 
Sostanzialmente nulla di grave, ma mi sono accorto che da quando utilizzo la A77 non ho più la stessa corrispondenza tra le immagini visualizzate sul monitor della fotocamera e quelle a video in Lightroom. Niente di grave, non sto parlando di differenze di colori o cose del genere dovute a profilazione del monitor o altro, ma proprio come se le immagini perdessero un pò di mordente .
Avevo dato la colpa alla qualità del monitor della Sony, molto contrastato e "vivo", ed in parte è così, ma per puro scrupolo ieri ho provato a fare qualche esperimento incrociato rispolverando il buon Aperture 3 che mi ha subito dato una sensazione diversa, meno impastata.

Ho provato allora ad installare anche IDC (Image Data Converter 4) che è il software fornito da Sony con la propria fotocamera e anche in questo caso la resa mi è sembrata diversa rispetto a LR4 e molto più simile ad Aperture. 
Probabilmente è solo una questione di interpretazione dei Raw (i .arw di Sony) ma mi pare strano che un marchio importante come Sony, attivo tra l'altro da molti anni e senza alcuna tecnologia proprietaria (come accade in casa Fuji) non goda di uno sviluppo Raw perfetto da parte del software Adobe.
Nei prossimi giorni effettuerò qualche prova incrociata di importazione-sviluppo e conversione e esportazione dei file.

Sicuro è che ho avuto la conferma che i software proprietari sono quanto di meglio per gestire i file nativi di ogni fotocamera. Peccato che vadano bene per gestire singole immagini, mentre ormai la maggior parte del lavoro si svolge a blocchi su gruppi di immagini o comunque gestendo comodamente intere librerie e muovendosi tra una raccolta ed un altra.
Se non si hanno problematiche di questo tipo, non c'è nulla di meglio del software a corredo della vostra fotocamera per interpretare i vostri RAW, modificarli e esportarli in JPEG.

1 commento:

  1. Ciao, se hai voglia e tempo dai un occhiata a questo software,io lo trovo sulla singola immagine molto migliore di LR, bisogna giocarci un po' prima di riuscire a capire bene il funzionamento,ma i risultati sui files della OMD sono eccellenti, sul recupero delle alte luci la differenza con LR e' abissale:

    http://www.picturecode.com/index.php

    RispondiElimina

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.