// 2 Giorni in Fiera...

Era ormai più di un mese che la preparazione per questo evento mi rubava diverse ore al giorno. 
Cosa ci sarà mai da preparare se non qualche volantino e l'allestimento il giorno prima?


La location, Villa del Ferlaro,  sontuosa ed elegantissima.

Bhe, molte cose sono da organizzare semplicemente nella propria testa.  L'impatto che si decide di dare ai propri visitatori parte proprio da la. E devo dire che nonostante tanto pensare e ripensare, al momento decisivo, il panico si è un pò impossessato di me.
Ma andiamo con ordine.



Non Solo Nozze 2012 è un evento di grande richiamo giunto alla sua terza edizione organizzato da Atelier degli Eventi.  E' un open day per sposi e giovani coppie che offre uno sguardo completo a 360° su tutto ciò che riguarda il matrimonio e gli eventi importanti in generale. 
Dai catering alle sale per cerimonie, dagli operatori foto-video agli allestimenti floreali, senza dimenticare bomboniere e ovviamente gli abiti c'era tutto quello che ci si aspetterebbe di trovare ma anche di più. Facevano infatti bella presenza stand di monili e accessori moda fatti a mano, abiti di moda giovane e abbigliamento per bimbi, gioiellieri e agenzie di viaggio e liste nozze telematiche. Insomma, c'era tutto quello che poteva servire agli sposi o a chi cercava spunti per partecipare anche da invitato speciale a qualche evento importante.

Negli scorsi anni mi era capitato già di prendere parte come espositore ad una fiera, ma non di questo tipo. Non Solo Nozze 2012 è stato il battesimo del fuoco per quanto riguarda le fiere in cui io ero il responsabile delle mie azioni e di quello che mostravo al pubblico.


Tutto è pronto per attendere gli ospiti. Questa è la sala del teatro.

Quando venerdì sera sono andato a effettuare il sopralluogo mi è da subito venuto un senso di inadeguatezza. Vedendo gli altri espositori concorrenti, con anni ed anni di lavoro alle spalle e una quantità di materiale di archivio notevole, il mio piccolo stand sembrava una piccola formica che cercava di attraversare una mandria di elefanti.  Ed è così che tanto pensare e ripensare, il pianificare etc... han lasciato posto ad un pò di fantasia e improvvisazione (che per fortuna non mancano mai).
Spostato un ingombrante divano e liberata la parete principale ho realizzato una esposizione "volante" con le foto issate su dei fili e agganciate con delle mollettine, con un effetto a metà tra una camera oscura e uno stendi-panni.  L'enorme logo che avevo fatto preparare ha fatto il resto. 
Diciamo che indubbiamente sarà difficile che qualcuno non si ricordi delle "foto stese" e dell'enorme logo sotto di esse.

La preoccupazione si è sciolta nel momento stesso in cui, aperti i cancelli, i vari espositori hanno iniziato a curiosare in giro (sabato mattina la gente dorme, questo l'abbiamo capito) e nel giro di brevissimo avevo ricevuto già parecchi complimenti per l'originale disposizione.

Il primo giorno, sabato, è stato massacrante. Avevo infatti ricevuto l'incarico dall'organizzazione di effettuare gli scatti ufficiali della fiera, degli allestimenti, degli stands etc etc e quindi mi dovevo di tanto allontanare dalla postazione per effettuare qualche scatto. Il problema era il giro obbligato della miglior tradizione Ikea. La scelta, ottima per non disperdere pubblico, è stata maledetta da noi altri che tutte le volte dovevamo fare la maratona per tornare al punto di partenza :) 
A fine giornata di Sabato ero così stanco che mi sarei voluto tagliare le gambe. Ma non avevo idea di quanto lo sarei stato la sera dopo!!

Ho capito a mie spese che al sabato, contrariamente a quanto faccio io, la gente preferisce stare a letto, prendersela comoda e uscire di casa solo dopo pranzo. Poco male: tra rifiniture ai vari allestimenti e chiacchiere morte ho fatto in poco tempo conoscenza di tutti gli espositori del piano innescando una fitta rete di contatti (d'altronde si era li anche per questo).
Un plauso al Bar, di ottima qualità, e i suoi caffè che non facevano rimpiangere la mia adorata KRUPS *_*


lo so, si era parlato di caffè... ma volete mettere? :)


Il sabato non particolarmente movimentato, anche al pomeriggio, non lasciava presagire quello che ci aspettava alla domenica. Risolto qualche piccolo intoppo tecnico segnalato alla sera agli organizzatori e prontamente risolto già al mattino dopo, la domenica la "musica " è cambiata completamente. Già dalle prime ore c'era un afflusso superiore a quello del miglior momento del giorno precedente. Afflusso che è diventato un fiume in piena di gente nel pomeriggio, quando sia la sfilata di abiti da sposa e l'estrazione dei regali si facevano imminenti.

Credo di aver perso il conto delle persone con cui ho parlato, ma sicuramente dal mio stand sono transitate ben oltre 500 persone dato che i volantini previsti sono andati esauriti e li consegnavamo a mano. Alla domenica si è unita al sacrificio anche mia moglie che mi ha dato una mano enorme nel gestire il tutto, soprattutto mentre mi allontanavo per il coverage fotografico (in parte poi realizzato anche da lei con ottimi risultati).


"è chiar stu' fatt?" :)

Il risultato? Ottimo. Ma non credo di essermi mai stancato tanto in vita mia. C'è da dire che la sensazione di star facendo qualcosa di buono per te e per la tua attività ripaga di ogni sacrificio.

Ora aspettiamo i frutti del seminato.

Nessun commento:

Posta un commento

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.