// Impossibile Stampare un 15x22 ?

A Matera, riuscire a stampare una foto in formato 15x22 è una impresa. O almeno lo è per un poveretto che decide di rivolgersi, casualmente, a qualche fotografo locale.
nel corso di questi primi giorni di permanenza in terra natìa ho fatto qualche scatto a mio figlio che avevo piacere di regalare a qualche parente. Sono solito regalare stampe, è una prassi che mio padre mi ha tramandato e che credo innalzi notevolmente il valore del gesto del fotografare: spesso sono proprio le foto che ci hanno regalato a costituire i nostri ricordi più belli e duraturi.

Ecco una delle foto incriminate




Tranne rarissimi casi, io stampo solo in carta opaca e in formati dal 15x22 in su (personalmente considero il 20x30 un formato medio, non grande): è quindi su questa combinazione che ho deciso di effettuare le stampe. Mai avrei pensato di incorrere in tanti problemi.

Volevo regalare una copia di questa foto ai due baristi ... vedremo se riuscirò a farcela

Primo fotografo interpellato: si stampa solo tramite kiosko Kodak (una atrocità... roba che neanche i centri commerciali usano più). Non si può scegliere la carta, la dimensione non corrisponde. Nessuna opzione alternativa. Esco pensando di essere incappato in una bottega dedita solo a stampe per turisti e riparto fiducioso alla ricerca del prossimo esercizio.

Secondo fotografo: ancora kiosko Kodak, prezzi folli (un 10x15 50cent con quella qualità è un furto a mano armata). Inizio a domandarmi come facciano a stampare le foto che hanno nella vetrina ma mi trattengo, sorrido ed esco. Questo però almeno mi dice che hanno un laboratorio esterno, ma per poche copie non lo usano... Resto sempre più interdetto, ma proseguo.

Tra l'altro sono così tanti anni che non frequento più assiduamente la mia città che anche la disposizione dei negozi è completamente differente rispetto ai miei ricordi. Dopo un paio di tentativi a vuoto in cui trovavo altri negozi al posto del fotografo che ricordavo, arrivo ad un terzo negozio.

Terzo fotografo. Entro. Sembra una "roba" più seria. Già il fatto che mi chiedono se abbia fretta o meno di ricevere le stampe mi mette di buon umore (finalmente qualcuno che sembra sapere il fatto proprio). Rispondo che la consegna in un paio di giorni va benissimo e che volevo stampa da laboratorio (anche qui comunque c'era il kiosko... penso che li abbiano venduti tutti a Matera sti cosi). Sto per consegnare i files quando mi viene in mente di domandare il prezzo della lavorazione, problema che non mi aveva mai sfiorato prima visti i prezzi mediamente più convenienti su praticamente tutto, qua. Tragedia. "il 15x22 viene 2,50 euro" mi sento rispondere, "è un formato professionale, sa?"  DUEUROECINQUANTA!!??? Ma siamo pazzi? No, ma dico, siamo pazzi per davvero?

Cioè, dovrei spendere venticinque euro per 10 stampettine che normalmente avrei pagato  cinque euro? Esco sconvolto anche da questo ultimo tentativo. Chiamo il mio amico Beppe, gestore del punto vendita di Parma, pregandolo di dirmi che a Matera ci fosse un Fotodigital Discount. A risposta positiva riprendo fiducia nel mondo, sperando di ottenere lo stesso tipo di servizio cui sono abituato anche se devo ammettere di essere sbigottito del fatto che per ottenere un prodotto normalissimo, che ogni professionista dovrebbe trattare abitualmente (stiamo parlando di una decina di stampe 15x22 su carta opaca in laboratorio), mi debba rivolgere ad un servizio di stampa di massa e non ad un negozio specializzato.

Domani scopriremo come va a finire questa storia.


Nessun commento:

Posta un commento

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.