QX10, QX100: inutilità assortite o colpo di genio incredibile?

Per par condicio (che non si dica che sia troppo di parte poi) oggi parliamo delle due QX di Sony quali probabili rappresentanti della categoria "inutilità assortite 2013".
Cosa sono questi due oggetti? Fondamentalmente sono due compatte digitali senza il corpo macchina, ossia solo il blocco lente-sensore. La prima, la Qx10 è basata su un sensore più modesto, la seconda, top di gamma è invece una RX100 ridotta ai minimi termini.

Il modulo QX100 è praticamente una RX100. Anche nel prezzo però...



Benissimo, ma quale è l'idea geniale che anima questi due prodotti? I cervelloni Sony hanno pensato che la percentuale di persone che porta sempre con se un dispositivo di tipo smartphone è elevatissima e che, per queste persone, poteva essere interessante e comodo portare con sè mezza macchina fotografica che non una compatta completa. L'idea è quella di utilizzare il proprio smartphone come impugnatura e display delegando al modulo esterno la ripresa.
L'idea di per sè non sarebbe neanche troppo malvagia, visto che in pratica ci troveremmo per le mani una vera e propria smartcamera pronta a condividere ogni contenuto sul web, tranne per il fatto che tuta la comunicazione e la gestione avviene via wi-fi e quindi con notevole utilizzo di risorse-batteria. 
Già uno smartphone ha una autonomia limitata, se poi lo si deve dimezzare se non oltre per utilizzarlo come display...
Inoltre la dimensione dei due QX non è che sia tanto inferiore a quelli di una compatta, anzi, per cui non si riesce davvero a capire il motivo per cui si dovrebbe scegliere questa combinazione multipla al posto della classica compatta nel taschino.


La QX 100, tuttavia, è un gran bel pezzo di hardware. Essendo una Rx100 monta lo stesso splendido obiettivo Zeiss e il sensore Cmos da 1" da 20mpx.
La combinazione separata di uno smartphone e questi dispositivi può dare via ad interessanti momenti di ripresa, perchè se è vero che il wireless è solo negativo nel momento in cui i due pezzi sono uniti è anche vero che quando sono separati ci si può divertire con autoscatti o riprese a distanza impugnando QX in una mano e il telefono nell'altra.



A ben vedere, non è che la filosofia di questi prodotti sia poi tanto diversa da quelle che muove i milioni di pezzi di GoPro che si vendono in tutto il mondo. Alla fine anche le ActionCam sono delle videocamere tronche con cui interagire via wireless. La differenza di fondo è che la Go Pro è nata per funzionare così, accendi e via. Le QX hanno le mille mila impostazioni di una macchina fotografica, zoom compreso da dover gestire e quindi senza un display restano quasi inutilizzabili.


Il software di gestione è Play Memories, lo stesso che si utilizza per molti altri dispositivi Sony in grado di gestire da remoto questi dispositivi e non solo, condividere gli scatti etc etc.
Le due Qx rappresentano un interessante tentativo di proporre qualcosa di nuovo, ma a mio avviso peccano proprio nella comodità di uso (elevato consumo di batterie per due oggetti diversi) e risultando poco più piccoli delle analoghe compatte che sostituiscono, restano soltanto uno dei tanti beta-test commerciali pubblici fatti sulle spalle di qualche ignaro compratore. Sono tante le fotocamere dotate di Wifi che possono, tramite uso del 3g del telefono, condividere momenti in rete. 

Esattamente come è accaduto per la G1X di Canon, per la EOS M, e tanti altri prodotti lanciati frettolosamente sul mercato per "vedere se piacciono", le QX sono un tentativo di proporre qualcosa di nuovo senza troppa convinzione. 
Se le vendite andranno discretamente probabilmente ci sarà un seguito (migliore) del progetto, altrimenti resteranno uno dei tanti tentativi del mercato dell'elettronica di proporre qualcosa di nuovo, risparmiando sulla ricerca di mercato a scapito del consumatore che ancora una volta è chiamato a far da cavia.
Non dico che il prodotto non sia valido, a qualcuno potrebbe addirittura piacere (il modulo QX100 fa delle foto incredibili!!), ma il fatto che con 100€ in più si possa acquistare il modello completo di compatta hi-end dovrebbe far preferire questa ultima soluzione a tutti gli utenti esigenti. 

QX è compatibile sia con IOS che Android. Play Memories è scaricabile dai rispettivi market gratuitamente.

[le immagini utilizzate sono dei rispettivi proprietari]

2 commenti:

  1. Aggiungo che non si può scartare in raw ma solo jpeg...

    RispondiElimina

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.