// il mio Photokina 2012

Anche se mi sarebbe piaciuto sono qua comodamente seduto a casa, non sono in terra teutonica :)




Come tutti gli appassionati di fotografia e, soprattutto, di tecnologia fotografica sanno,  questo è il periodo di maggior fermento per quanto riguarda annunci e novità.
E' iniziata infatti proprio da un paio di giorni, a Colonia, la nuova edizione del Photokina, la più importante kermesse del settore.

Contrariamente agli articoli entusiastici, hands on deliranti e un clima di esaltazione condiviso da un pò tutta la stampa web (e sicuramente anche quella cartacea, quando uscirà tra un mesetto in edicola) la mia impressione è quella di un mercato stanco e senza idee, in cui le "novità" non sono altro che minestre riscaldate e re-infornate per scucire un pò di soldini a chi ama buttarsi sull'ultima novità.


Canon e Nikon continuano la guerra de "quel che fai io ti copio" ed infatti alla economica D600, Canon ha subito risposto con una altrettanto inutile 6D che si fregia del medesimo status di macchina FF (full frame) "per tutti".
Ora, il mio ragionamento è molto semplice. Se la Ferrari vende un modello di auto a 400,000€, ed improvvisamente decide di alzare il listino per il modello successivo di 200,000, NON è che automaticamente il prezzo del modello precedente diventa "per tutti"!!!!

La D700 e la 5D mk2 sono sempre state posizionate intorno ai 2000/2200€ come prezzo di listino (con  punte a ribasso sul web) e sono sempre state considerate Professionali (o quasi) e di prezzo medio-alto. Perchè il medesimo range di prezzo adesso è diventato "per tutti"? Solo perchè il marketing ha deciso così? Tra l'altro le due macchine suddette vantavano caratteristiche da ammiraglia, mirini di ottima fattura, otturatori prestanti etc etc... le nuove "economiche" sembrano fare a gara a chi offre di meno. Mirino non integrale per Canon, mancanza di slot CF (chi arriva da una professionale che fa?), mentre per Nikon un fantastico otturatore da 1/4000sec come quello di una D3200 più o meno. Però entrambe hanno capacità video notevoli. 
"Video", ultima frontiera: dopo i megapixel, gli iso, il video è decisamente quello che muove il mercato.

Panasonic mostra la sua nuova ammiraglia, la GH3, notevole sotto tutti i punti di vista, comprese le dimensioni da reflex semi-pro. A molti, me compreso, sembra un pò un controsenso aver creato un sistema "micro" per poi arrivare nuovamente alle dimensioni di una reflex normale (o più considerando il BG), anche come prezzo, ma il mercato potrebbe darle ragione come macchina ibrida per eccellenza. In fondo la GH2 era già una eccellente videocamera e l'ottimo corredo di lenti Panasonic (che si arricchirà ulteriormente di zoom top-class) fa sicuramente la differenza in questo senso. Peccato abbia perso il Multiaspect Sensor, bella caratteristica delle prime due GH.




Sul fronte Olympus sono state presentate due nuove Pen (EPM-2,EPL-5), che condividono il medesimo, splendido, sensore della OMD. Ecco un buon esempio di macchine di qualità "economiche", per chi non può permettersi l'ammiraglia... In realtà di queste due piccoline si sapeva praticamente tutto quindi nessuna novità dal colosso nipponico, a parte la mancanza di news riguardo la famigerata E-7 che il sottoscritto aspetta con la bava alla bocca. Aspetteremo.. la roadmap non ufficiale indica fine 2013 come periodo di uscita della nuova ammiraglia 4/3. Dovrebbe far la sua comparsa anche il nuovo Macro m4/3 e il nuovo 17 1,8.
Presentata anche la nuova XZ-2 compatta di alta gamma con ottica luminosa e sensore CMOS, erede della superba XZ-1.





Sony ha presentato nuove Nex, di cui credo di aver parlato nei giorni passati, confermando ancora una volta come per loro il mercato della fotografia di massa sia fatto solo da corpi macchina, non da accessori e lenti. Ho perso ormai il calcolo di quante Nex siano uscite in 3 anni, mentre il calcolo delle lenti è decisamente più facile. Basta una mano.
Mentre di altro spessore è la presentazione della A99, Full Frame a tecnologia Translucent top di gamma della casa. E qui ne vedremo delle belle!!

Sull'orrido prototipo Sony-Hasselblad che sembra una lomo non mi pronuncio neanche.
Leica continua a sfornate prodotti per nababbi che venderanno anche solo per qualche numero di serie inciso sulla scocca. Miracoli del collezionismo e del fanatismo.

Di interessante ci sono annunci vari di produttori minori, come Samyang, SLRmagic, e molti altri che stanno iniziando a supportare il mercato reflex, ma soprattutto mirrorless (e in particolar modo, guardacaso, m4/3) con ottiche di un certo interesse, come un decentrabile per fotografia di architettura, nuovi fissi e macro.

La fiera non è ancora finita, sia chiaro, ma per ora non è che ci sia stato motivo di entusiasmarsi, per quanto mi riguarda.

Nessun commento:

Posta un commento

Si prega di lasciare commenti riguardanti gli articoli e le immagini pubblicati. Mi riservo la facoltà di eliminare messaggi di altro tipo.